La conferenza stampa del premier Giuseppe Conte sul coronavirus: “In Italia aperti solo i servizi pubblici essenziali”. Arcuri il ‘supercommissario’.

ROMA – Al termine del nuovo vertice in conferenza stampa, il premier Conte in una nuova conferenza stampa sul coronavirus ha annunciato la chiusura dei servizi non essenziali in tutta Italia. Nessuna serrada quindi ma solo una misura più restrittiva che prevede la chiusura di negozi, pub, bar, ristorante (valido il servizio a domicilio) ma non di uffici pubblici e privati.

La conferenza stampa

L’Italia sta dando prova di essere una grande nazione – ha detto il premier Conte in conferenza stampa – in questo momento ci guarda tutto il mondo e ci apprezzano perché stiamo dando un esempio di grande forza e resistenza. Siamo stati i primi ad essere colpiti dal virus ma anche quelli che stiamo reagendo con maggior forza. Nelle scelte che ho fin qui abbiamo tenuto conto di tutti gli interessi. Ho fatto un patto con la mia coscienza: al primo posto c’è e ci sarà sempre la salute degli italiani. Quando ho adottato quelle misure ero consapevole che s trattava di un primo passo e ragionevolmente non sarebbe stato l’ultimo. E’ chiaro che in un Paese come il nostro bisogna procedere gradualmente. Ora è il momento di compiere un passo in più. L’Italia rimarrà sempre unica e sarà aperta solo ai servizi pubblici essenziali“.

Una misura, come detto anche dallo stesso premier, che dovrebbe dare effetti fa un paio di settimane e per questo motivo non sono previste altre decisioni restrittive nei confronti del nostro Paese.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

Domenico Arcuri il nuovo commissario

Nella conferenza stampa il premier Conte ha annunciato anche la nomina del nuovo commissario. Si tratta di Domenico Arcuri di Invitalia. Il manager si coordinerà con il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e tutte le persone che sono state inserite nella macchina per fronteggiare questa nuova emergenza.

Il Paese ha bisogno della responsabilità di ognuno di voi, ha bisogno di sessanta milioni di piccoli grandi sacrifici. Ognuno di noi ha bisogno dell’altro. Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore e per correre insieme più veloci domani. Ce la faremo.

Pubblicato da Giuseppe Conte su Mercoledì 11 marzo 2020

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 12-03-2020


Emergenza coronavirus, Trump sospende i voli con l’Ue

Sondaggi, si accorciano le distanze tra Lega e Pd. Cresce la fiducia nel premier Conte