Tragedia nella Repubblica Democratica del Congo dove un elicottero Onu è precipitato. A bordo 8 soldati peacekeeper che hanno perso la vita.

Sono 8 i soldati non sopravvissuti allo schianto dell’elicottero Onu avvenuto nella Repubblica Democratica del Congo. Sull’elicottero Onu precipitato i soldati a bordo erano sei pakistani, uno russo e uno serbo. A comunicare l’incidente, il numero e la nazionalità dei soldati sono state le autorità pakistane. Da verificare ancora le cause dello schianto, ma c’è chi parla di abbattimento volontario.

L’elicottero si trovava sui cieli di Rutshuru, nella provincia di Kivu Nord. L’area è a nord-est del Paese in un territorio fervido di conflitti di natura etnica, guerre e invasioni degli Stati di confine. Si tratta degli stessi territori dove è stato ucciso Luca Attanasio, ambasciatore italiano, il carabiniere Vittorio Iacovacci e Mustapha Milambo, l’autista dell’auto che li stava trasportando.

Incidente aereo

Le cause che hanno portato allo schianto dell’aereo Onu precipitato sono ancora da verificare. In attesa delle indagini delle autorità locali, però, c’è chi dice che l’aereo sia stato abbattuto. In particolare, secondo le autorità militari del Congo, potrebbero essere stati i ribelli locali M23. La zona non è nuova a conflitti e attacchi di questo tipo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi sono i soldati peacekeeper

I soldati peacekeeper sono incaricati dall’Onu per aiutare in operazioni di pace. Questo tipo di operazioni portano il nome di peacekeeping e si rivolgono a Paesi dove ci sono conflitti e necessità di aiuti. L’obiettivo è creare condizioni di pace e stabilità a sostegno delle popolazioni colpite. Ad aiutare nelle operazioni sono soldati, ufficiali di Polizia e personale civile.

Incaricati dagli Stati membri dell’Onu i soldati hanno il compito di seguire il processo di pace messo in atto al termine dei precedenti conflitti. Qualora non ancora siglati i soldati si impegnano anche ad indurre le parti a firmare accordi di pace ufficiali. Attualmente sono 17mila gli incaricati della missione Monusco dell’Onu nella Repubblica Democratica del Congo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-03-2022


Il caso di Charlotte Angie, l’attrice hard fatta a pezzi a Borno

Guerra in Ucraina LIVE. Draghi: “Per Putin condizioni per cessate il fuoco non mature”