Un consigliere regionale della Campania è stato arrestato nell’indagine su appalti truccati. Indagato anche il sindaco di Salerno.

SALERNO – L’indagine su appalti truccati in Campania ha portato all’arresto di un consigliere regionale. La Squadra Mobile di Salerno, su ordine della Procura, ha eseguito 10 misure cautelare. Per il politico eletto con il gruppo Campania Libera-Noi Campani-Psi le accuse sono di reato corruzione elettorale.

Il magistrato, almeno al momento, ha deciso di emettere per l’esponente del partito che prende il nome dal movimento fondato da Vincenzo De Luca un mandato di custodia cautelare in carcere. Nei prossimi giorni potrebbe essere ascoltato dagli inquirenti per provare a chiarire meglio la posizione.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Indagato il sindaco di Salerno

Nessun mandato di custodia cautelare ma solo l’iscrizione sul registro degli indagati per il sindaco di Salerno. Vincenzo Napoli è finito nel mirino degli inquirenti proprio durante l’indagine sugli appalti truccati e a sua posizione è ancora da chiarire.

Secondo quanto riferito da Fanpage, il sindaco di Salerno risulta essere coinvolto in questa inchiesta per la precedente amministrazione. Le indagini, infatti, sono iniziati ormai da due anni e la nuova rielezione (avvenuta nell’ultimo turno elettorale n.d.r.) non sembra essere coinvolta dal fascicolo aperto dalla Procura di Salerno.

Polizia
Polizia

Vincenzo Napoli appena rieletto

Vincenzo Napoli è stato da poco rieletto per il secondo mandato. Il fedelissimo di Vincenzo De Luca lo scorso 3-4 ottobre è riuscito a conquistare la vittoria al primo turno con il 60% delle preferenze. Un numero sicuramente importante se si pensa all’andamento di questa tornata elettorale.

A distanza di una settimana dal successo, però, è arrivata la notizia dell’iscrizione sul registro degli indagati per l’indagine sugli appalti truccati. Inchiesta che ha portato all’arresto anche di un consigliere regionale e che nei prossimi giorni potrebbe portare diverse novità visto che sono 29 le persone iscritte sul registro degli indagati.

ultimo aggiornamento: 11-10-2021


Sospesa in via cautelativa la vice questore in piazza con i no Green Pass

Terremoto in Basilicata, scossa di magnitudo 3.4 nella zona di Potenza