Giuseppe Conte in visita ufficiale a Beirut. Il Presidente del Consiglio al momento del suo arrivo parla della scuola e difende la ministra Azzolina.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha raggiunto Beirut ma non può non pensare all’Italia alle prese con la grande sfida della riapertura della scuola.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Il viaggio del premier Conte a Beirut

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è a Beirut in visita ufficiale anche per testimoniare la vicinanza dell’Italia “a un popolo amico“, come ha dichiarato il premier al momento del suo arrivo.

Siamo stati i primi a intervenire, abbiamo anche un intervento stabile, strutturato. Passeremo a visitare l’ospedale che abbiamo attrezzato, che mettiamo a disposizione della città per rafforzare il sistema sanitario“, ha dichiarato Conte facendo riferimento alla tragica esplosione dello scorso 4 agosto.

Esplosione a Beirut
Esplosione a Beirut

Le dichiarazioni del premier Conte all’arrivo

Al momento del suo arrivo a Beirut, Giuseppe Conte ha parlato anche degli affari di politica italiana, commentando gli ultimi lavori in vista della ripresa della scuola.

Io sono fiducioso. Devo dire la verità, quest’anno c’è una particolare attenzione e tutti pretendiamo che funzioni tutto perbene. Non sempre è stato così negli anni passati, anche quasi mai. Ma è giusto che ci sia l’attenzione da parte di tutti. Abbiamo lavorato tantissimo perché si possa garantire a tutti gli studenti un’attività scolastica in presenza in piena sicurezza“, ha dichiarato il premier.

I lavori procedono molto bene, stiamo completando gli ultimi interventi, mi sento di poter dire che le criticità per la maggior parte le abbiamo superate“, ha aggiunto il Presidente del Consiglio.

Chiudendo il discorso sulla scuola Giuseppe Conte ha anche parlato della ministra Azzolina e della mozione di sfiducia annunciata dalla Lega.

“Non rispondo del comportamento delle opposizioni. Se un partito dell’opposizione ritiene, in un momento del genere, dopo tutti gli sforzi che stiamo facendo, dopo tutti gli investimenti che sono stati fatti, di formalizzare una mozione di sfiducia nei confronti della ministra dell’Istruzione, che credo non abbia preso neanche un giorno di pausa, la Lega farebbe bene a chiedersi quando è stata negli anni scorsi al governo, se forse avrebbe dovuto presentare tante mozioni di sfiducia ai propri ministri, ha chiosato Conte.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
beirut Giuseppe Conte News politica primo piano scuola

ultimo aggiornamento: 08-09-2020


La direzione del Pd approva la relazione di Zingaretti. Passa la linea del sì al referendum

Coronavirus, il piano segreto del governo