Conte attacca Salvini, “Non si va alle elezioni per il libero arbitrio di un leader”

Conte attacca la Lega (e Salvini): “Un leader che a suo arbitrio vuole portare il Paese alle elezioni è una persona irresponsabile”.

ROMA – Alta tensione a Montecitorio. Nel secondo intervento in Aula il premier Conte ha attaccato duramente la Lega e Salvini. Al termine della presentazione del programma in Aula è iniziato un dibattito con Fratelli d’Italia e il Carroccio che hanno criticato fortemente questo esecutivo chiedendo un ritorno alle urne.

Una lunga protesta da parte del Centrodestra iniziata nella mattinata odierna (lunedì 9 settembre 2019 n.d.r.) con la protesta fuori dal Montecitorio. Al termine delle dichiarazioni di Conte, le dure critiche si sono spostate in Parlamento con il Centrodestra unito che ha chiesto un ritorno alle urne.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

Il duro attacco di Conte alla Lega (e Salvini)

Non si è fatta attendere la risposta del premier Conte che in Aula ha sferrato un durissimo attacco alla Lega e al suo capo politico Salvini: “Avete parlato di tradimento – sottolinea il leader del Governo – ma permettetemi di dire che conosco la vostra abilità comunicativa ma ripetere all’infinito queste parole non potrà cambiare la realtà dei fatti: questa è una grande mistificazione politica“.

Il fatto di pensare – continua il primo ministro – che una singola forza politica o addirittura il suo leader possa decidere ogni anno a suo piacimento o addirittura a suo arbitrio di poter portare il Paese alle elezioni è irresponsabile“.

Di seguito il video con le dichiarazioni del premier Conte

In diretta da Montecitorio la mia replica a seguito del dibattito in aula sulla fiducia al Governo

Pubblicato da Giuseppe Conte su Lunedì 9 settembre 2019

Bagarre in Aula

Al termine delle prime dichiarazioni del premier Conte un po’ di bagarre in Aula con la Lega che ha accusato il M5s di aver tradito la volontà degli italiani. Il Centrodestra, questa volta unito, ha ribadito il bisogno di ritornare alle urne per ridare la parola al popolo. Ma alla fine Montecitorio dovrebbe dare la fiducia a questo Governo con il dibattito che si sposterà al Senato nella giornata di domani.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

ultimo aggiornamento: 10-09-2019

X