Governo Conte Bis, la Camera vota la fiducia con 343 sì

Il governo Conte Bis al voto di fiducia della Camera. Il presidente del Consiglio chiede collaborazione alle opposizioni. Lega e Fratelli d’Italia in piazza.

ROMA – Superata la prova Rousseau e quella del Colle, per il governo Conte Bis è arrivato il giorno della fiducia alla Camera. Una formalità superata a pieni voti da parte della nuova maggioranza giallo-rossa visto che 343 sono stati i deputati che hanno espresso il loro consenso a favore di questo esecutivo. I no sono stati 263 mentre gli astenuti 3.

Il dibattito ora si sposta a Palazzo Madama. I senatori domani (10 settembre 2019 n.d.r.) saranno chiamati a votare la fiducia al Conte bis. I numeri in questo caso sono molto più risicati ma dovrebbe arrivare il sì.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

Il discorso di Giuseppe Conte alla Camera

In occasione del suo intervento alla Camera il Premier Giuseppe Conte ha chiesto alle opposizioni una leale collaborazione. La richiesta è quella di valutare le singole proposte e di votare in base alla bontà delle stesse senza creare barricate parlamentari destinate a rallentare il lavoro dell’esecutivo.

Difficilmente la richiesta di Conte troverà terreno fertile dalle parti della Lega e di Fratelli d’Italia. Le speranze del presidente del Consiglio erano riposte in Forza Italia, ma Silvio Berlusconi ha chiarito la sua posizione: chi sostiene il governo è fuori, ha fatto sapere il Cavaliere a poche ore dal voto.

Di seguito il video del discorso di Giuseppe Conte alla Camera

In diretta dalla Camera dei deputati

Pubblicato da Giuseppe Conte su Lunedì 9 settembre 2019

La manifestazione di Fratelli d’Italia e della Lega nel giorno della fiducia al governo Conte Bis

Mentre Conte presenta il suo programma ai deputati e mentre la Camera procede con il voto di fiducia al nuovo governo Conte, Giorgia Meloni e Matteo Salvini sono in piazza a Montecitorio dove si sono radunate diverse centinaia di persone provenienti da tutta Italia per manifestare il proprio dissenso per l’asse Pd-Movimento 5 Stelle e per chiedere il ritorno alle urne.

ultimo aggiornamento: 10-09-2019

X