Conte avvisa Draghi sul tema Giustizia. L’ex premier: “Senza modifiche fiducia difficile”.

ROMA – Il nuovo avviso di Conte a Draghi sul tema Giustizia. Al termine di un confronto con i parlamentari, l’ex premier ribadisce la posizione sul M5s su questo argomento: “Abbiamo fatto delle osservazioni, condivise da buona parte degli addetti ai lavori e non sono per soddisfare le esigenze di bottega. Noi dobbiamo velocizzare i processi e celebrare i processi. Ora lasciamo che il governo lavori su queste istanze e tra pochi giorni vedremo. E’ chiaro che una prospettiva di fiducia senza riforma sarebbe difficile e valuteremo alla fine anche un possibile voto in rete sulla mediazione […]“.

Il confronto nella maggioranza

La mediazione della maggioranza è ancora in corso. Nei giorni scorsi la ministra Cartabia è stata a Palazzo Chigi e, secondo quanto riferito dall’Ansa, ci potrebbe essere stato un incontro con il premier Draghi. Anche se su questo non ci sono state conferme ufficiali.

Il presidente del Consiglio entro il weekend dovrebbe presentare la proposta ai singoli partiti di maggioranza. Un passaggio fondamentale per il destino di questa riforma. L’ex premier Conte ha rinviato la decisione del M5s dopo aver letto il documento. E non si esclude la possibilità di un voto online per capire come muoversi su questo tema.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Marta Cartabia
Marta Cartabia

Possibile rinvio a settembre

Il Pd spinge per poter approvare la legge prima della pausa estiva. Un pensiero condiviso anche da altri partiti, ma non si esclude un rinvio a settembre viste le posizioni diverse all’interno della maggioranza. La decisione definitiva sarà presa solamente dopo la proposta di mediazione.

La Guardiasigilli spera di poter chiudere la partita in poco tempo per approvare una legge fondamentale anche in chiave Recovery Plan. I prossimi saranno giorni decisivi e molto probabilmente l’ago della bilancia sarà proprio il MoVimento 5 Stelle.

TAG:
governo Draghi primo piano

ultimo aggiornamento: 27-07-2021


Green pass per la scuola, maggioranza divisa. Salvini frena: “Non scherziamo”

Usa, Biden attacca Putin: “Minaccia di influenza sul voto ma il vero pericolo è la Cina”