Usa e Cina hanno trovato un accordo alla Cop26 per collaborare sul clima. Johnson: “Il lavoro da fare è ancora lungo”.

GLASGOW (SCOZIA) – Usa e Cina hanno trovato un accordo per collaborare sul clima alla Cop26. L’intesa è stata annunciata da Pechino e l’obiettivo è quello di poter ridurre le distanze fra le posizioni dei due Stati. “E’ un passo importante nella giusta direzione“, il commento di Antonio Guterres, segretario generale dell’Onu.

Si tratta, come detto, di un primo tassello per arrivare all’obiettivo di emissioni zero entro il 2050. La strada è ancora lunga e per questo motivo ci attendiamo ancora degli incontri tra i leader mondiali per capire le misure da mettere in campo.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Johnson: “Non ci sono scuse per non agire”

Giornata della Cop26 che ha visto come protagonista Boris Johnson. Il premier inglese, riportato dall’Ansa, ha ricordato come “i negoziati sono duri ed hanno ancora un grande lavoro da fare. Il traguardo resta vicino, ma bisogna continuare ad essere ambiziosi per raggiungere il tetto degli 1,5 gradi in più rispetto a quanto indicato dagli Accordi di Parigi“.

L’obiettivo è raggiungibile – ha detto il leader britannico – ma è anche possibile il rischio di fallimento che sarebbe colossale […]. In questo momento non ci sono scuse per non agire e non possiamo stare con le mani in mano mentre il mondo ci chiede di intervenire per risolvere il caos del pianeta […]“.

Boris Johnson
Boris Johnson

La Cop26 si chiude il 12 novembre

La Cop26 si avvia alla conclusione. Nelle prossime ore si cercheranno di definire gli ultimi accordi e il documento finale dovrebbe essere pubblicato nella giornata di venerdì 12 novembre 2021.

Si tratta, come detto in più di un’occasione, di un passaggio fondamentale per arrivare ad un’intesa sul clima. Il cammino è ancora lungo e presto questo tema potrebbe finire sul tavolo dei leader ancora una volta.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Dazn, “Come di consueto siamo pronti alla collaborazione e al confronto”

Elon Musk, persi 50 miliardi di dollari solo con un tweet