Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-Un, dovrà decidere se accettare aiuti dall’estero o soccombere alla minaccia del Covid.

Il Covid è tornato a fare paura. Dove? In Corea del Nord, dove il dittatore Kim Jong-Un deve decidere come affrontare il problema della pandemia. L’8 maggio, il Paese di Kim ha fatto registrare il primo caso di Covid nella nazione. Ebbene, ora siamo a 168 positivi e un decesso. Chiaramente, questi sono i numeri ufficiali. Questo perché in Corea del Nord ci sono più di 1 milione e mezzo di casi di “febbre”, che hanno causato 56 decessi. Parliamo davvero di febbre o c’è di più?

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Lo stratagemma della “febbre”

Dall’Occidente, si pensa che la suddetta febbre sia un semplice stratagemma per evitare di ammettere il fallimento della strategia di Kim. La crisi sembra dunque essere decisamente più grave di quanto mostri il governo nordcoreano. Il problema? Non ci sono infrastrutture necessarie per poter effettuare abbastanza test anti-Covid. Ma non solo: la strategia di Kim è stata quella di chiudersi a riccio, per evitare che il mondo globalizzato potesse portare il virus nel Paese. Ora, però, il Covid è arrivato anche in Corea del Nord, e Kim non può affrontarlo da solo.

Kim Jong-un
Kim Jong-Un

La chiusura di Kim

Stando ad un’analisi dell’Economist, Kim non vuole accettare le offerte di vaccini dall’estero. Probabilmente, nemmeno un nordcoreano è stato vaccinato. Non solo: la popolazione sta letteralmente soffrendo la fame a causa della chiusura del Paese. Una situazione decisamente preoccupante per il leader paffuto dalle strane acconciature, che fa paura a mezzo mondo ma che non è capace di gestire la situazione della propria nazione. Il presidente della Corea del Sud, Yoon Suk-yeol, ha offerto ai cugini del Nord vaccini e altre attrezzature mediche. Ebbene, Kim non sembra voler accettare. La sua testardaggine causerà la rovina della Corea del Nord?

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-05-2022


Più di un milione di italiani hanno ricevuto una “Multa Covid”: cos’è?

Svezia e Finlandia hanno consegnato la domanda di adesione alla Nato