Cosa sono i coronabond e come funzionano: il punto

Cosa sono i coronabond?

Che cosa sono i coronabond? La proposta del premier italiano Giuseppe Conte divide l’Unione europea nell’emergenza coronavirus.

Nel pieno dell’emergenza coronavirus l’Unione europea si divide e arriva allo scontro. Il problema è uno e si chiama coronabond. Conte guida l’alleanza degli Stati che li chiedono a gran voce arrivando allo scontro con Bruxelles. Ma cosa sono? E perché sono così importanti per il governo italiano?

Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

Cosa sono i coronabond?

Coronabond, tutti ne parlano ma non tutti sanno esattamente di cosa si parla. In effetti siamo di fronte a una parola abbastanza nuova che ha fatto irruzione nel contesto dell’emergenza coronavirus. Proviamo a capirci qualcosa.

Si tratterebbe di un meccanismo di distribuzione dei debiti tra gli Stati membri dell’Unione europea. Questo grazie alla creazione di obbligazioni del debito pubblico.

La teoria è complessa per chi non è nel settore, la pratica è decisamente più immediata da intendere. Uno Stato chiede soldi in prestito e il debito viene diviso tra tutti gli Stati.

Euro risparmi
Euro risparmi

La richiesta del premier Giuseppe Conte

Per Giuseppe Conte i coronabond rappresentano la risposta migliore che l’Europa potrebbe dare in questo momento di crisi assoluta. La Germania non è dello stesso avviso, anzi, non sembrerebbe particolarmente intenzionata a farsi carico dei problemi altrui.

Una posizione apparentemente in contrasto con i valori dell’Unione europea, chiamata a fronteggiare una crisi senza precedenti nella storia recente. E il rischio è che in assenza di una risposta compatta da parte dell’Ue qualche Paese rischia di andare incontro alla crisi economica. Etra i Paesi a rischio c’è anche l’Italia, arrivata ad affrontare l’emergenza coronavirus in una situazione economica non proprio florida.

ultimo aggiornamento: 12-04-2020

X