Coronavirus, come e quando riapriranno i bar e i ristoranti? Le indicazioni. Difficile l’apertura il 4 maggio, si pensa all’11 o al 18.

Coronavirus in Italia, con ogni probabilità, bar e ristoranti saranno esclusi dalla prima ondata di riaperture che saranno autorizzate in Italia tra il 27 aprile e il 4 maggio. Secondo gli esperti si tratta di due tipologie di locali a rischio, che nascono proprio assecondando uno spirito di aggregazione.

Quando riaprono bar e ristoranti?

Secondo le indiscrezioni e le ipotesi che circolano in queste ore, i bar e i ristoranti dovranno attendere ancora fino alla metà di maggio prima di poter riaprire i battenti. Le date in ballo sono l’11 e il 18 maggio. Questo per consentire ai gestori di adeguarsi ai protocolli e questo per consentire agli esperti di poter analizzare l’andamento della curva dei contagi dopo le prime riaperture.

Non è da escludere che si possano concedere aperture per il servizio di consegna a domicilio. Forse anche per il take away.

Coronavirus
Coronavirus

Fase 2, come riapriranno bar e ristoranti?

Bar e ristoranti dovranno adeguarsi alle indicazioni delle autorità e con ogni probabilità per riaprire dovranno dimezzare la propria capienza. Tradotto, potranno ospitare la metà delle persone che potrebbero contenere.

Chiusi teatri, cinema e discoteche, dubbi sui centri commerciali

A proposito di attività che non riapriranno i battenti il prossimo 4 maggio, c’è il nodo dei centri commerciali, considerati come luoghi a rischio per il contagio. Resteranno interdetti i circoli ricreativi, i cinema, i teatri e le discoteche.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Iran, lanciato il primo satellite militare. Stati Uniti sfidati

Financial Times, in Gran Bretagna i morti sarebbero il doppio di quelli ufficiali