Coronavirus, il bilancio di venerdì 17 aprile 2020. Il trend si conferma in calo. Record di guariti.

ROMA – Coronavirus, il bilancio di venerdì 17 aprile 2020. Ritorna il consueto appuntamento con la conferenza stampa della Protezione Civile per aggiornare i numeri del coronavirus. Il trend generale si conferma stabile anche se la curva dei contagiati è in calo per quanto riguarda gli attualmente positivi.

Coronavirus, il bilancio di venerdì 17 aprile 2020

Il bilancio complessivo delle ultime 24 ore è stato 3.493. Un numero leggermente più basso rispetto a giovedì 16 nonostante un incremento importante di guariti e di decessi. Il motivo di questa decrescita è dovuto al crollo degli attualmente positivi che in un giorno sono stati 355, numero al limite da inizio epidemia.

In questa giornata è stato fissato un nuovo record di guariti con 2.563 persone che non hanno più il coronavirus. Sale purtroppo, anche se leggermente, il numero dei decessi che ha segnato il numero di 575 nelle ultime 24 ore. La crescita percentuale dei contagi complessivi è stata del 2,3%, stesso dato di giovedì.

Diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva

Le buone notizie arrivano dai ricoveri in terapia intensiva che hanno segnato ancora una volta un calo. In particolare, il dato è diminuito di 124 pazienti nelle ultime 24 ore mentre la presenza in ospedale ha avuto un calo di 1.107 persone.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Coronavirus

Locatelli: “R0 allo 0,8%”

In conferenza stampa il professor Locatelli ha precisato come “R0 è allo 0,8%”. “Essere riusciti a impedire la diffusione del contagio nelle regioni del Centro e del Sud – ha aggiunto il presidente del Consiglio Superiore di Sanità – è un dato ormai solidamente corroborato dall’evidenza dei numeri“.

L’appuntamento con la conferenza stampa della Protezione Civile diventa bisettimanale

In conferenza stampa il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha annunciato che la conferenza stampa, fino ad oggi quotidiana, diventa bisettimanale con i dati che saranno pubblicati ogni giorno sul sito.

Un’altra conferma che la curva continua ad essere in calo. E i segnali della decrescita dovrebbero diventare ancora più forte nei prossimi giorni con l’Italia che sembra essere pronta ad entrare nella cosiddetta ‘fase 2’.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 18-04-2020


Coronavirus, Ricciardi: “Non accelerare riaperture. Certa una seconda ondata”

Ipotesi riaperture di bar, ristoranti e parchi dal 4 maggio. Palazzo Chigi frena