Le ipotesi delle riaperture dal 4 maggio: possibile via libera per bar, ristoranti e parchi.

ROMA – Il Governo sfoglia la margherita e valuta come far ripartire l’Italia. Nelle ultime ore il premier Conte ha avuto un nuovo incontro con la task force per iniziare a programmare la ‘fase 2’. Le ipotesi delle riaperture dal 4 maggio sono diverse ma fino a questo momento Palazzo Chigi non conferma.

In questi giorni – sottolineano fonti citate da Repubblica circolano numerosi ipotesi, con tanto di date. Alcune sono indiscrezioni prive di fondamento, altre allo studio e quindi prive di fondamento“.

Dai bar ai parchi: via libera dal 4 maggio?

Le ultime ipotesi parlano di un possibile via libera dal 4 maggio per bar, ristoranti e parchi. I primi due dovranno rispettare tutte le regole già definite prima del lockdown. Inoltre, dovrà essere garantita la distanza di due metri tra un tavolo ed un altro per consentire ai camerieri di passare.

Per quanto riguarda i parchi, invece, l’idea sarebbe quella di dare un segnale di ripartenza. L’accesso alle aree verdi potrebbe essere consentito anche ai bambini dopo la lettera scritta da M5s e Pd al premier Conte. Possibile anche l’attività sportiva lontano da casa.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Possibili riaperture dal 27 aprile

Al vaglio del Governo anche possibili riaperture dal 27 aprile. In particolare, si guarda ai settori della moda, dei mobilifici, dell’automotive e dei cantieri edili. Si tratta di attività che rientrerebbero tra quelle considerati dall’Inail come a basso rischio.

Nessuna conferma, però, da parte di Palazzo Chigi che si è preso questo weekend come riflessioni. Possibili dei nuovi incontri con la task force e le parti sociali per capire come organizzare la ripartenza. La ‘fase 2’ è ormai alle porti ed il premier Conte non vuole farsi trovare impreparato visto che un minimo errore potrebbe dare via ad una seconda ondata di contagi.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 18-04-2020


Coronavirus, record di guariti. Borrelli, ‘Conferenza stampa due volte a settimana’

Coronavirus, quanto durerà il distanziamento sociale?