Coronavirus, la conferenza stampa di Brusaferro, Rezza e Locatelli per fare il punto sui dati del monitoraggio e sull’andamento epidemiologico.

In occasione della conferenza stampa del 14 novembre presso l’Auditorium, Brusaferro, Locatelli e Rezza hanno fatto il punto sull’emergenza coronavirus in Italia.

Di seguito il video della conferenza stampa.

Coronavirus in Italia, Brusaferro: “Le misure funzionano ma non si deve allentare la pressione”

“Questa settimana possiamo censire una riduzione del parametro Rt che non si traduce in un calo della curva. Da un lato c’è indicazione che misure funzionano, ma numero di casi è ancora significativo per cui non si deve allentare la tensione”, ha dichiarato il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro.

“L’età mediana dei casi di contagio da coronavirus sta lentamente crescendo […]. L’obiettivo deve essere quello di portare l’indice di contagiosità Rt al di sotto di 1 il più rapidamente possibile”, ha aggiunto il Professore.

Coronavirus
Coronavirus

Locatelli e Rezza, “C’è una decelerazione”

C’è una decelerazione che andrà confermata“, ha comunicato il Professor Locatelli, che con Rezza ha evidenziato come per quattro giorni consecutivi si sia registrato un calo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. “Cominciamo a vedere in maniera chiara e inequivocabile una decelerazione che deve essere motivante ad andare nella direzione di riuscire col contributo di tutti a far flettere la curva epidemica“.

Franco Locatelli
Franco Locatelli

Emergenza coronavirus, Guerini: “Non c’è bisogno di regole per Natale”

In occasione della visita a Milano al drive through per tamponi più grande d’Italia realizzato dall’Esercito, il ministro della Difesa Guerini ha fatto sapere che per il Natale non ci sarebbe bisogno di regole, almeno a suo avviso, in quanto gli italiani si sono dimostrati ancora una volta responsabili e consapevoli dei rischi.

“Il Paese sta vivendo […] l’emergenza veramente con grande responsabilità e dignità che saranno presenti in tutte le fasi che attraverseremo, anche nella fase natalizia […]. Non c’è bisogno di regole per vivere il Natale da dare alle persone, lo fanno da sole, perché tutti siamo seri, responsabili e consapevoli che il nemico si affronta anche attraverso comportamenti individuali quotidiani”.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Covid-19, come si curano le persone a casa

Agguato a San Giorgio a Cremano, 39enne rimasto gravemente ferito