Emergenza coronavirus, il numero dei morti potrebbe essere decisamente superiore rispetto a quello riportato nei dati ufficiali. Il rapporto dell’Istat sulla mortalità a marzo.

Purtroppo sembra trovare conferme la triste ipotesi che i morti per e con il coronavirus in Italia siano decisamente più di quelli riportati nei dati ufficiali. Dopo la denuncia di diversi sindaci e alcuni sondaggi condotti da società private, anche l’Istat fornisce la sua fotografia della situazione e il bilancio è drammatico. Secondo l’Istituto, in 33 piccoli comuni della Lombardia i decessi registrati nel mese di marzo sono dieci volte superiori alla media.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Istat, in 33 Comuni della Lombardia i decessi sono 10 volte superiori alla media

L’Istat per il suo rapporto ha analizzato i dati delle prime tre settimane di marzo per quanto riguarda 1.450 Comuni. Parliamo di una mole di dati sicuramente significativa per esprimere un giudizio e iniziare a trarre qualche conclusione.

I decessi aumentano al Nord, come evidente, e non solo nelle grandi città. Anzi, come riferito dall’Istat in 33 comuni di piccole dimensioni, i decessi nel mese di marzo “sono aumentati di oltre dieci volte rispetto alla media dello stesso periodo 2015-2019“.

A Bergamo i decessi sono circa quattro volte superiori alla media, mentre a Brescia più del doppio. Raddoppiano i dati anche a Piacenza e Pesaro. Ed è difficile non collegare questa impennata del numero dei decessi con l’emergenza coronavirus che ha investito il nostro Paese.

Esercito Bergamo Coronavirus

Il governo proroga le misure restrittive

Non sorprende a questo punto che il Comitato Tecnico Scientifico continui a suggerire al governo la massima prudenza. E non sorprende il fatto che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte abbia di fatto confermato la proroga delle misure restrittive che potrebbero essere confermate fino al 3 maggio. Forse con un solo decreto.

ultimo aggiornamento: 11-04-2020


Il ‘Time’ sceglie anestesista di Ravenna come simbolo dei medici

Coronavirus, oltre 30.000 guariti da inizio epidemia. Oms: “Trend in calo in Europa”