Il commissario Ue all’Economia, Paolo Gentiloni, ha dichiarato come la misura dei coronabond sia necessaria, ritenendo l’accordo Francia-Germania insufficiente.

BRUXELLES – Paolo Gentiloni, commissario Ue all’Economia, ha concesso un’intervista a Die Welt.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Gentiloni: “Servono coronabond”

Al quotidiano tedesco, l’ex primo ministro ha dichiarato: “Il Mes senza condizioni può essere uno strumento utile, ma solo uno tra molti. Per sostenere la ripresa servono bond comuni emessi per uno specifico scopo e come misura ‘one-off’ destinata a rispondere esclusivamente a queste circostanze eccezionali. Penso che la Germania e gli altri Paesi del Nord lo potranno accettare“. Pertanto, il commissario italiano sostiene la volontà di Roma di andare oltre il Fondo Salva Stati e di puntare sui bond per contrastare gli effetti economici del coronavirus.
Il ministro dell’economia, Roberto Gualtieri, ha infatti ribadito che “la risposta comune europea sarà adeguata solo se comprenderà l’emissione comune di bond europei per finanziare i piani nazionali di risposta all’emergenza“.

https://www.youtube.com/watch?v=9uxKvssYRHA

Francia e Germania puntano sul Mes ‘light’

Nel frattempo, Francia Germania hanno trovato uno schema di accordo sugli strumenti che l’Unione Europea dovrà usare per fare fronte all’emergenza coronavirus. Secondo la bozza dell’intesa, visionata dall’agenzia tedesca Dpa, i ministri dell’Economia dei due Paesi, Le Maire e Scholz, si presenteranno con una posizione comune che appoggia tutte le misure a breve termine, incluso l’utilizzo del Mes con condizioni molto alleggerite. A supporto il credito della Banca europea degli investimenti, che ha proposto un nuovo piano da 25 miliardi per offrire alle imprese europee liquidità per investimenti fino a 200 miliardi, e il fondo Sure per i cassintegrati.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-04-2020


Mes (soft), c’è l’intesa tra Francia e Germania

Arcuri: ‘Battaglia non vinta’. Speranza, ‘Atteggiamenti sbagliati possono compromettere lavoro fatto’.