Emergenza coronavirus, intesa tra Francia e Germania su una versione ‘soft’ del Mes. Martedì nuovo vertice tra i leader europei.

Francia e Germania tornano ad intendersi e valutano un Mes in versione soft da adottare come strumento contro il coronavirus.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Unione europea divisa sull’emergenza coronavirus

Gli Stati europei torneranno a confrontarsi nella giornata di martedì (7 ndr) dopo che l’ultimo vertice si era concluso con un niente di fatto. O meglio con uno scontro tra Giuseppe Conte e Angela Merkel.

Intanto di acqua ne è passata sotto i ponti. La von der Leyen ha cambiato passo e registro rivolgendo le proprie scuse all’Italia e facendo sapere di volere un’Europa decisamente più solidale.

I Paesi del Nord sono disposti a dialogare mano non vogliono concedere carta bianca all’Italia e agli Paesi travolti dall’emergenza coronavirus. E non è chiaro se saranno disposti ad accettare gli ormai noti coronabond (cosa sono e come funzionano).

Parlamento Europeo
fonte foto https://www.facebook.com/europeanparliament/

Francia e Germania, c’è l’intesa su una versione soft del Mes

Stando a quanto appreso, Germania e Francia dovrebbero arrivare all’appuntamento di martedì con un piano condiviso per far fronte agli effetti immediati dell’emergenza. L’idea è quella di proporre un Mes in versione soft, con norme meno stringenti di quanto dovrebbero essere. L’intenzione è quella di arrivare in tempi rapidi a un compromesso che possa sbloccare la situazione. Già, perché come ricordato anche da Conte e Mattarella servono azioni decisive in tempi rapidi. Altrimenti ogni sforzo potrebbe risultare vano.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Sarà ancora Italia-Germania?

La sensazione è che per quanto riguarda l’azione immediata dell’Europa si possa arrivare presto a un compromesso. Il discorso sarà decisamente più complicato per quanto riguarda le misure che dovranno rilanciare l’Unione europea nel medio-lungo periodo. Nel corso di queste riflessioni dovrebbe riaccendersi la discussione sul Mes e sui coronabond, il muro che divide politicamente, economicamente e ideologicamente gli Stati membri dell’Ue.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-04-2020


Coronavirus, i manager della Pirelli si tagliano lo stipendio del 50 per cento

Coronavirus, Gentiloni: “Servono bond comuni, Mes ‘light’ non basta”