L'informativa del premier Conte alla Camera: le sue parole

Coronavirus, Conte alla Camera: “Ci giudicherà la storia” (VIDEO)

L’informativa del premier Conte alla Camera. Il presidente del Consiglio ha riferito sull’emergenza coronavirus.

ROMA – E’ iniziata alle 18 la prima informativa urgente del premier Conte alla Camera. Il presidente del Consiglio ha riferito sull’emergenza coronavirus. Come dichiarato dallo stesso presidente del Consiglio nelle ore scorse, questi appuntamenti fino al 31 luglio saranno programmati ogni 15 giorni.

Il premier Conte alla Camera: “Stiamo combattendo un nemico invisibile”

Il premier Conte ha aperto la sua informativa ricordando le vittime di questa emergenza: “La necessità di sostenere il contagio ci sta facendo misurare con nuovi modi di vivere. Ogni giorno siamo costretti a registrare nuovi decessi, è un dolore per la nostra comunità. Ai loro familiari va la nostra commossa vicinanza“.

Stiamo combattendo un nemico invisibile, insidioso. Ci ha condotto ad una limitazione significativa degli spostamenti pur di contenere il contagio. Questa emergenza è così consistenti che arriva a sfidare il nostro Paese in tutte le sue componenti […]. La scelta degli interventi effettuati si è sempre basata sulle riflessioni del comitato tecnico-scientifico […] e a giudicarci sarà la storia. Verrà il tempo dei bilanci, tutti avranno la possibilità di sindacare“.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati/

Ogni decreto è sempre stato deciso con tutti i ministri. Abbiamo, inoltre, assicurato il massimo coinvolgimento delle Regioni, sia singolarmente sia con la conferenza Stato-Regioni. Addirittura sui diritti dei lavori abbiamo tenuto opportuno coinvolgere le parti sociali, i sindacati e le associazioni di categoria […]“.

E’ imperativo garantire il massimo grado possibile di liquidità alle imprese […]. Ci sarà tempo per tutto, ma questo è il tempo dell’azione. Il governo ha agito con la massima determinazione, con assoluta speditezza“.

Il Question Time alla Camera

Prima dell’informativa del premier Conte, alla Camera è andato in scena il consueto Question Time che ha visto protagonisti i ministri Azzolina e Bonafede.

La prima ha assicurato come “la scuola sta dando prova di responsabilità, assicurando la continuità della didattica attraverso i mezzi digitale a disposizione. Sulla Maturità ho chiesto agli uffici di preparare diversi piani d’azione in base ai molti scenari possibili legati alla data di riapertura degli istituti“.

Il Guardiasigilli ha riferito come la detenzione domiciliare è “possibile solo per 6.000 persone e al momento sono 50 i detenuti ritornati a casa. 15, invece, quelli positivi“.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Cameradeideputati/

ultimo aggiornamento: 26-03-2020

X