Emergenza coronavirus, l'Italia chiude le frontiere: nuovo decreto in vigore

L’Italia ‘chiude’ le frontiere: è in vigore il nuovo decreto

Italia, frontiere chiuse. Il nuovo decreto entrato in vigore prevede limitazioni e controlli su tutto il territorio nazionale.

Emergenza coronavirus, l’Italia chiude le frontiere. È entrato in vigore l’ultimo decreto varato dal governo italiano per il contenimento del virus che, tra le altre cose, prevede anche controlli alle frontiere nazionali.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Emergenza coronavirus, l’Italia chiude le frontiere: è entrato in vigore il nuovo decreto

Nell’ultima versione del decreto si prevedono limitazioni fino al divieto di entrata e uscita dall’Italia. Le norme rientrano nel pacchetto di provvedimento adottati per il contenimento del coronavirus.

Il testo del decreto prevede inoltre limitazioni o divieto di allontanamento e di ingresso nei territori comunali, provinciali o regionali, nonché rispetto al territorio nazionale.

Le modifiche al testo

Rispetto al testo approvato in CdM, nel documento pubblicato in Gazzetta Ufficiale ci sono alcune revisioni e correzioni. La prima riguarda le persone denunciate fino al 25 per la violazione delle restrizioni e dei divieti: queste dovranno pagare una multa di duecento euro. Questo ovviamente per i soggetti che non hanno intrapreso condotte illecite. A quel punto si va nel penale come specificato in diverse occasioni dal Viminale e dal Premier Conte.

Per il testo completo consultare la Gazzetta Ufficiale.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Conte annuncia un nuovo decreto da 25 miliardi

In occasione della sua informativa alla Camera, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato un nuovo decreto che dovrebbe vedere la luce nei prossimi giorni o, al più tardi, nelle prossime settimane. Si tratta di un’altra operazione da venticinque miliardi di euro.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 26-03-2020

X