Italia focolaio del coronavirus, la mappa che ha scatenato le polemiche

Coronavirus, mappa Cnn: “Italia focolaio”. Polemica sui social

Italia focolaio del coronavirus secondo la Cnn. Indignazione sui social per la mappa pubblicata dal canale all news statunitense.

ROMA – Italia focolaio del coronavirus secondo la Cnn. Le polemiche sui social per la mappa pubblicata dal canale all news statunitense non sono mancate con molti utenti che hanno richiesto di boicottare l’emittente.

L’immagine è stata trasmessa durante uno dei notiziari dedicati al Covid-19. Nel fotogramma, riportato da Sky TG24, si vede l’Italia con diversi punti rossi (che rappresentano il contagio) e delle frecce che identificano i casi negli altri Stati con il link epidemiologico riferito al nostro Paese.

Di Maio: “La Cnn distorce la realtà”

Di Maio è intervenuto sulla vicenda criticando durante la Cnn: “L’emittente mostra una cartina in cui sembra essere l’Italia l’origine del focolaio del coronavirus – ha scritto sui social il ministro degli Esteri – questa è una visione distorta della realtà. Il punto però non è la Cnn, perché sono anche altri i media internazionali che stanno dipingendo l’Italia in modo sbagliato. La disinformazione di alcune testata fa a pugni con i dati numerici“.

La CNN mostra una cartina in cui sembra che l’Italia sia l’origine del focolaio del Coronavirus. Questa è una visione…

Pubblicato da Luigi Di Maio su Giovedì 5 marzo 2020

Nessuna scusa, al momento, da parte del canale all news americano anche se nelle prossime ore potrebbe arrivare una rettifica su questa mappa che si dimentica del ruolo della Cina in questa emergenza.

Coronavirus Cnn
fonte foto https://twitter.com/nizzolicamilla

Il primo focolaio in Europa in Germania

Intanto, però, il primo focolaio in Europa è stato individuato in Germania. La ricerca del paziente zero in Italia non ha dato i suoi frutti forse proprio perché il lungo viaggio nel nostro continente del coronavirus è iniziato proprio dal Paese tedesco.

Secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie locali, il contagio sarebbe avvenuto durante un meeting con l’uomo infettato da una collega cinese. Nella relazione è stato precisato come l’infezione sembra essere stata trasmessa durante il periodo di incubazione. Preoccupa, però, il problema della trasmissibilità del Covid-19 anche dopo il termine dei sintomi anche se questa deve ancora essere confermata.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://twitter.com/nizzolicamilla

ultimo aggiornamento: 06-03-2020

X