Coronavirus, il ministro Speranza firma la nuova ordinanza. Toscana, Calabria e Valle d’Aosta in rosso. Lazio in arancione.

ROMA – Coronavirus, il ministro Speranza ha firmato la nuova ordinanza per le misure nazionali contro il Covid. Toscana, Calabria e Valle d’Aosta da lunedì 29 fino a martedì 6 saranno in rosso. Una misura che molto probabilmente sarà allungata fino a domenica 11 subito dopo la firma del nuovo dpcm.

Zona con maggiori restrizioni rinnovata anche per Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e Provincia Autonoma di Trento. Il Lazio, invece, da martedì 30 passerà arancione.

Le Ordinanze dispongono il passaggio in area arancione per le Regioni Sardegna e Molise. Prorogata l’Ordinanza in scadenza relativa all’area rossa in Campania.

I provvedimenti fanno salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori.

Inoltre, per effetto del Decreto Legge del 12 marzo 2021, alle Regioni in zona gialla nel periodo 15 marzo-6 aprile 2021 si applicano le stesse misure della zona arancione e, nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, sull’intero territorio nazionale, ad eccezione delle Regioni o Province autonome i cui territori si collocano in zona bianca, si applicheranno le misure stabilite per la zona rossa”

I colori delle Regioni

Un’Italia che diventa sempre più rossa. Il passaggio di Calabria, Toscana e Valle d’Aosta, infatti, fa salire a 11 il numero delle regioni nella zona con più restrizioni. A questo dato bisogna aggiungere anche la Provincia Autonoma di Bolzano.

Tutte le altre sono in arancione. Ricordiamo che fino al 6 aprile non sono previste le zone gialle. Una misura che, secondo le prime indicazioni che arrivano dalla cabina di regia, dovrebbe essere prolungata fino al 30.

Non ci sono, al momento, regioni in zona bianca. Un traguardo che difficilmente sarà raggiunto in breve tempo. La più vicina sembra essere la Provincia Autonoma di Bolzano, ma deve diminuire l’incidenza per passare nella zona con meno restrizioni.

Zona rossa: Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Veneto

Zona arancione: tutte le altre

Roberto Speranza
Roberto Speranza

La Campania in arancione dal 6 aprile?

Un quadro che l’Italia sembra essere destinata a mantenere almeno fino al monitoraggio del 9 aprile. L’unica regione che, al momento, potrebbe passare in arancione subito dopo Pasqua è la Campania. Tutte le altre, nonostante un calo dell’indice Rt, hanno l’incidenza superiore ai 250 casi per oltre 100mila abitanti.

Ricordiamo che per avere meno restrizioni bisogna passare due settimane con dati da zona arancione (o gialla). Da qui la possibilità di avere per altre due settimane un’Italia rossa prima di iniziare a vedere la luce e soprattutto di far respirare l’economia.

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 27-03-2021


Revocata la nomina di Pasquale Vespa, dopo la denuncia di Lucia Azzolina

Letta: “Vedo Salvini in difficoltà”. La replica del leghista: “Lui incontra le Sardine, noi preferiamo lavorare”