Coronavirus, studio sui donatori del sangue: i numeri

A Milano il coronavirus presente prima del 21 febbraio, i risultati di uno studio sui donatori del sangue

Uno studio sui donatori del sangue conferma la presenza del coronavirus a Milano prima del 21 febbraio.

MILANO – Il coronavirus presente a Milano e provincia prima del 21 febbraio. L’ipotesi avanzata nelle scorse settimane è stata confermata da uno studio effettuato sui donatori del sangue.

I test sierologici hanno confermato la presenza di anticorpi nelle persone e un milanese su 20 li avrebbe sviluppati in anticipo rispetto al paziente-1 di Codogno. Una conferma della presenza del Covid-19 in Italia già sul finire del 2019 con il virus che è circolato soprattutto in forma asintomatica per poi esplodere nelle settimane successive.

Giovani contagiati prima degli anziani

La differenza tra giovani e anziani potrebbe essere spiegata dai risultati di questi test sierologici. “Durante le fasi dello studio delle misure di distanziamento sociale – ha spiegato Daniele Prati, direttore del Centro Trasfusionale del Policlinico di Mialno citato dal Corriere della Sera – c’è stato un aumento progressivo di questa sieroprevalenza fino al 7,1%. Inoltre, questa crescita si è riscontrata soprattutto nei giovani“.

Possibile, quindi, che il Covid-19 si sia sviluppato in maniera asintomatica nelle fasce di età che risultano essere le meno colpite dal 21 febbraio per poi trasferirsi nelle persone più anziane nella fase più aggressiva. Ipotesi che potrà essere confermata (o smentita) solo in caso di test sierologici sulla maggior parte della popolazione.

Coronavirus test

Immunità di gregge lontana

Un milanese su 20 ha contratto il virus prima del 21 febbraio anche se l’immunità di gregge sembra essere ben lontana. “E’ il primo studio sierologico – ha aggiunto Prati – su persone asintomatiche che ci dice chiaramente come molti avessero incontrato il Covid-19 in passato ma i numeri sono bassi per poter parlare di di immunità di gregge“. Nelle prossime settimane questi test potrebbero essere estesi ad un numero maggiore della popolazione.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 21-05-2020

X