Cosa prevede il dl Concorrenza. Il decreto è atteso nelle prossime ore in Cdm per il via libera definitivo.

ROMA – Giovedì 4 novembre 2021 sarà il giorno del ddl Concorrenza. Atteso per inizio estate, il provvedimento è slittato al mese di novembre per appianare le divergenze nella maggioranza di governo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa prevede il ddl Concorrenza

Sciolti gli ultimi dubbi, il ddl ha preso forma in occasione della cabina di regia del 3 novembre. Il testo è approdato in Consiglio dei Ministri nella giornata del 4 novembre.

Telefonia

Come anticipato dall’Ansa, nel provvedimento è stata inserita una norma che obbligherà alle compagnie telefoniche ad essere in possesso del consenso del cliente prima di addebitare costi di servizi in abbonamento da terzi. Quindi le compagnie telefoniche non potranno attivare servizi in abbonamento senza il consenso espresso e documentato del cliente.

Sanità

Per quanto riguarda la sanità, sono state messe in campo norme sui farmaci per migliorare la distribuzione e accelerare l’immissione sul mercato dei commerciali.

I servizi pubblici

Per i servizi pubblici si è deciso di ridefinire la questione di quelli locali al fine di rafforzare sia la qualità che l’efficienza e per farlo si è messa in campo una norma che incentiva l’affidamento dei servizi tramite procedure di evidenza pubblica.

Le concessioni idroelettriche

Tornano allo Stato le concessioni idroelettriche ma solo nelle Regioni che sono considerate poco efficienti nella gestione.

RC Auto

Con il decreto il governo dispone che le compagnie assicurative con sede legale in altri Paesi aderiscano obbligatoriamente alle regole sulla procedura per il risarcimento diretto per la responsabilità civile. Questo dovrebbe limitare la concorrenza scorretta rendendo più difficile l’applicazione di tariffe più basse per società con sede legale all’estero.

Restano fuori spiagge e ambulanti

Non sono previste, invece, liberalizzazioni di spiagge o ambulanti. In questo caso il Governo ha deciso di procedere con una mappatura delle concessioni in ottica di una riforma futura.

soldi euro
soldi euro

Ddl Concorrenza Consiglio dei ministri

Il Consiglio dei Ministri per l’approvazione del ddl Concorrenza è si è svolto nel il pomeriggio di giovedì 4 novembre 2021. Come riportato dall’Ansa, il premier Draghi ha ricordato come “il Governo ha deciso di intraprendere una operazione di trasparenza e di mappare le concessioni come quelle delle spiagge, delle acque minerali e termali e le frequenze“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

governo Draghi

ultimo aggiornamento: 04-11-2021


Ryanair ‘scommette’ su Torino, inaugura una nuova base. Appendino: “Un traguardo storico”

Lega, Giorgetti rinnova la fiducia a Salvini