Cosa comporta la delega sul conto corrente. Quando è possibile effettuarla

Differenze tra cointestazione e delega su conto

Tra soggetto cointestatario di un conto corrente e un soggetto che ha una delega sul conto, vi sono molteplici differenze. Per comprenderle occorre analizzare le due figure separandole l’una dall’altra.

Il cointestatario del conto corrente è un soggetto che al pari dell’intestatario può:

  • effettuare versamenti
  • effettuare prelievi
  • accreditare assegni

sul conto, ed è proprietario dello stesso così come lo è il primo intestatario di questo strumento.

La figura del delegato invece è quella che agisce in nome e per conto del soggetto intestatario.

Delegare qualcuno ad operare su conto significa che il soggetto intestatario effettua un operazione per consentire a terzi di agire sul suo conto.

Al fine di versare denaro contante sul conto dell’intestatario che chiede ad una terza persona di effettuare questa operazione per suo conto, allora la delega si può esprimere.

Chi ha una delega può versare e prelevare da un conto anche, ma ovviamente tutto questo è sempre una scelta della persona intestataria del conto corrente.

Quando una persona consente ad un delegato di operare sul suo conto deve formalizzare il tutto presso la banca dove è radicato il conto corrente o alle poste se si tratta di un conto corrente BancoPosta.

Generalmente ci si reca in Banca o alle Poste e si formalizza la delega fornendo all’istituto di credito:
Nome e cognome della persona che si intende delegare
Compilando successivamente dei moduli inerenti la delega stessa

La persona delegata sarà quindi inserita nel computer della banca e a vista verrà riconosciuta come delegata ad operare sul conto intestato ad un altro.

Delegare sul proprio conto qualcuno che di fatto ha poi potere di agirvi a largo spettro significa dover valutare bene tale possibilità in virtù e a fronte dell’ampia gamma di operazioni effettuabili dal soggetto delegato.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 19-04-2017


Assegno protestato titolo esecutivo: cosa conoscere sull’argomento

Diritto reale di uso: Significato e applicazione