Varia il segno della curva dei ricoveri da Covid-19. Per la prima volta dopo l’ultimo mese, il numero dei pazienti scende a – 2%.

Resterebbe stabile, comunque, il dato legato alle terapie intensive. Nell’ambito della rilevazione risalente al 19 Luglio, il numero dei pazienti ricoverati era lievitato al 17%.

Nel corso dell’ultima settimana, ossia dal 19 al 26 Luglio, tutti i centri ospedalieri legati alla rete della Fiaso, anche per quanto riguarda i pazienti affetti da Covid, hanno registrato una diminuzione del – 4,2%.

Sempre basso anche il dato in seno all’occupazione dei posti di rianimazione, che interessa attualmente il 4,9% del totale dei pazienti Covid.

In ogni caso, i pazienti risultati positivi in maniera accidentale, a seguito del tampone pre-ricovero, ma giunti in ospedale a causa di altre patologie, si identificano con il 56% rispetto al totale dei pazienti Covid registrati.

Coronavirus Covid
Coronavirus Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Fiaso

I commenti di Giovanni Migliore, presidente Fiaso (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere): “In linea con l’andamento dei contagi in calo, registriamo la prima discesa dei ricoveri di questa ondata epidemica estiva legata alla variante omicron 5”.

L’analisi palesa che il 75% dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali, detiene una età media di 73 anni e ha eseguito la vaccinazione da oltre sei mesi.

Giovanni Migliore continua: “È necessario quindi un impegno ancora maggiore per la campagna vaccinale diretta alla somministrazione della quarta dose ai fragili e agli over 60” spiega la Fiaso. “Dobbiamo evitare che il tema vaccini diventi motivo di polemica elettorale. Al contrario serve uno sforzo condiviso e responsabile delle forze politiche a favore della vaccinazione. Ci auguriamo una presa di posizione netta da parte di tutti, per affrontare in sicurezza la prossima stagione autunnale e invernale.”

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-07-2022


Il dramma di Diana: Alessia Pifferi vuole partecipare ai funerali della figlia

Fratelli d’Italia: un caso a Civitavecchia. Manifesti X Mas e croci celtiche