Covid in Italia, il nuovo calendario delle riaperture alla luce delle nuove indicazioni del Ministero della Salute sulle mascherine.

L’ordinanza del Ministro Speranza su mascherine all’aperto e al chiuso modifica nuovamente il calendario delle riaperture fortunatamente avvicinando la fine dell’emergenza e il ritorno alla normalità.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, il calendario delle riaperture

Andiamo a vedere, in base alle ultime disposizioni, quello che possiamo definire come il calendario delle riaperture e dell’allentamento delle restrizioni. Si tratta evidentemente di un calendario non definitivo e che sarà modificato alla luce dei prossimi interventi del governo, che si muoverà in base all’andamento epidemiologico.

Se la revoca dell’obbligo delle mascherine all’aperto dovesse causare un’impennata di nuovi casi e ricoveri, il governo ovviamente tirerebbe il freno e interromperebbe l’allentamento delle restrizioni. Ciò detto, la sensazione diffusa che superata la nuova ondata legata alla rapida diffusione della variante Omicron l’emergenza sia quasi alle spalle e che si possa effettivamente tornare a vivere una nuova normalità caratterizzata da una gestione ordinaria e non emergenziale del Covid.

7 febbraio – Super Green Pass illimitato e nuove regole in zona Rossa

Dal 7 febbraio il Super Green Pass diventa illimitato per i soggetti che hanno ricevuto la dose booster di vaccino e per le persone guarite dal Covid dopo aver completato il ciclo di vaccinazione primario. Per vaccinati con dose booster e guariti dopo il completamento del primo ciclo di vaccinazione il Super Green Pass non ha scadenza. Per gli altri ha validità di sei mesi.

In zona Rossa le restrizioni non si applicano ai soggetti in possesso del Super Green Pass, quindi vaccinati o guariti dal Covid. Resta comunque in vigore il sistema a colori.

11 febbraio – Via le mascherine all’aperto, riaprono le discoteche

Dall’11 febbraio cade l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto. I dispositivi di protezione dovranno comunque essere indossati dove non è possibile garantire il distanziamento.

L’11 febbraio è anche il giorno della riapertura delle discoteche. Si potrà tornare a ballare in pista secondo le norme che saranno comunicate.

15 febbraio – Super Green Pass al lavoro

Dal 15 febbraio gli over 50 potranno andare al lavoro solo se in possesso della certificazione verde rafforzata.

31 marzo – Stato di emergenza, mascherine al chiuso e Green Pass

Il 31 marzo scade lo stato di emergenza. Al momento non ci sono le condizioni per una proroga ma la decisione sarà assunta solo in prossimità della data X.

Alla luce dell’ultima ordinanza del Ministero della Salute, il 31 marzo scade l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso. Se la situazione epidemiologica dovesse essere incoraggiante, l’obbligo potrebbe non essere prorogato. Questo significa che da aprile sarà possibile stare senza mascherina anche al chiuso.

Si riflette anche sul Green Pass. La certificazione verde potrebbe andare in soffitta con la fine dello stato di emergenza ma l’ipotesi più probabile è quella di una proroga, magari con un allentamento delle regole.

Green Pass
Green Pass

Un nuovo decreto?

Non si esclude che il calendario delle riaperture preannunciato dal premier Draghi possa essere messo nero su bianco e tradotto in un nuovo decreto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 09-02-2022


Oscar 2022, nomination per ‘E’ stata la mano di Dio’

Covid, cos’è la molecola MBL e come funziona l’immunità innata