Con l’aumento dei casi e il caldo eccessivo sorge la domanda se i condizionatori d’aria favoriscono il contagio.

La nuova variante Omicron BA5 è ancora più contagiosa delle precedenti sottovarianti. Il numero di positivi risale ma non sembra destare eccessive preoccupazioni per i suoi effetti. A questa crescita dei contagi però si aggiunge anche il caldo record che sta devastando il nostro paese e che costringe ad accendere il condizionatore nei luoghi chiusi. Ma c’è chi si domanda se gli impianti di aria condizionata favoriscano il contagio fungendo da vettore.

Gli esperti chiariscono che non sono gli impianti di aria condizionata ad aumentare il contagio, bensì ciò che potrebbe favorirlo negli ambienti chiusi è proprio la mancanza di ventilazione. In genere, quando si ha acceso il condizionatore si cerca di sigillare le entrate di aria estera – calda – per raffreddare l’ambiente. Ma questo riduce la ventilazione e il cambio di aria negli ambienti. Quindi, la risposta è che non è necessario spegnere i condizionatori. Se venissero spenti si aumenterebbe lo stress termico che questi impianti vanno a gestire e non si ridurrebbe il rischio di contagio.

condizionatore casa aria
condizionatore casa aria

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come utilizzare in modo corretto il condizionatore

Però, non basta nemmeno aprire le finestre e inoltre sarebbe uno spreco di energia perché farebbe disperdere l’aria fresca prodotta dai condizionatori. Chi rischia di più è normalmente chi è seduto di fronte al flusso d’aria che va dal soggetto infetto a quello sano, ma non è prevedibile in ambienti indoor. Anzi, il filtro del condizionatore potrebbe essere una mitigazione del contagio.

Lo aveva già spiegato il virologo Fabrizio Pregliasco: “i filtri presenti all’interno degli impianti hanno il compito di purificare l’aria, trattenendo le particelle nocive, e di deumidificare (ottimo contro il virus) ed evitare la formazione di muffe”. Per evitare la diffusione e fare prevenzione bisogna “Scegliere se possibile la funzione di ventilazione a circolo aperto, per avere sempre aria pulita dall’esterno; far ventilare ogni 2-3 ore e pulire i filtri ogni settimana, per evitare l’accumulo di sporco e polvere”.

La manutenzione e il controllo del condizionatore è fondamentale per evitare diffusione di virus non solo di Covid ma anche della legionella, malattia simile al coronavirus. Bisogna, quindi utilizzarlo in modo corretto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-06-2022


Maturità 2022, le tracce della prima prova

Un aereo Ita urta un velivolo dell’Air France