Il discorso alla nazione del Presidente della Francia Emmanuel Macron: “Il Paese è toccato da una forte ripresa dell’epidemia”.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato alla nazione facendo il punto sull’emergenza coronavirus, della ripresa dei contagi e della campagna di vaccinazione.

Di seguito il video del discorso di Macron alla nazione.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Macron: “Vaccinazione obbligatoria per le persone a contatto con soggetti fragili”

“La vaccinazione sarà resa obbligatoria per tutti coloro che sono a contatto con le persone fragili e questo obbligo riguarderà il personale sanitario e non sanitario di ospedali, cliniche, case di cura, strutture per persone in situazione di handicap, tutti i professionisti o i volontari che lavorano a contatto con le persone fragili, anche a domicilio”, ha dichiarato il presidente della Francia Emmanuel Macron parlando alla Nazione.

L’aumento dei contagi in Francia

Macron ha parlato anche della situazione epidemiologica confermando un preoccupante aumento dei contagi: “Il nostro Paese è toccato da una ripresa forte dell’epidemia che tocca tutti i territori. Abbiamo una risorsa principale: il vaccino. Ci protegge solidamente contro la variante Delta ed evita il 95% delle forme gravi. Più ci vaccineremo e meno spazio lasceremo al virus per diffondersi, più eviteremo i ricoveri“.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

L’ipotesi della vaccinazione obbligatoria

Sempre parlando dei vaccini Macron ha avvertito che se la campagna di vaccinazione non dovesse accelerare si dovrà prendere in considerazione l’ipotesi della vaccinazione obbligatoria per tutti i francesi.

Si tratta di una nuova gara di velocità che viene avviata. Ma se la vaccinazione non aumenterà in modo sufficiente, bisognerà porsi la questione della vaccinazione obbligatoria per tutti i francesi“.

Macron e il via libera al pass sanitario

Nel corso del suo discorso ai francesi Macron ha comunicato che dal prossimo 21 luglio il pass sanitario sarò necessario per accedere ad eventi e luoghi con più di cinquanta persone. Dovranno avere il documento tutte le persone a partire dai 12 anni di età.

Nel dettaglio, da agosto il pass sarà richiesto per entrare nei ristoranti e nei bar e per viaggiare sui mezzi di trasporto (treni, autobus e aerei), mentre dal 21 luglio sarà necessario per entrare nei cinema, nei teatri e nei luoghi di svago.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 12-07-2021


Festa Italia, autorizzato il bagno di folla. Ora nessuno parli di prudenza e stato di emergenza

Speranza, “Siamo ancora dentro la pandemia, guai ad abbassare la guardia”