La svolta nel conteggio: i positivi asintomatici in ospedale per motivi diversi dal Covid escono dal conto dei ricoveri.

I soggetti positivi al Covid ma asintomatici restano fuori dal conto dei ricoveri. Il Ministero della Salute la notizia secondo cui avrebbe accolto la richiesta delle Regioni sul conteggio dei ricoveri ospedalieri

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Covid, positivi asintomatici fuori dal conto dei ricoveri: cosa cambia

Nel vecchio conteggio rientrano anche persone positive al Covid ma ricoverate in ospedale per altri motivi. La bozza della circolare emersa a mezzo stampa stabilisce che “il paziente ricoverato per cause diverse che risulti positivo al test per Sars-Cov-2, ma asintomatico per Covid 19, qualora sia assegnato in isolamento al reparto di afferenza della patologia per la quale si rende necessario il ricovero, pur essendo tracciato come ‘caso’ non sarà conteggiato tra i ricoveri dell’Area Medica Covid, fermo restando il rispetto del principio di separazione dei percorsi e di sicurezza dei pazienti“, si legge sull’Agi.

Come cambia il bollettino

Con la nuova svolta cambierebbe anche il bollettino. Dal 1 febbraio sarebbe aggiunta una nuova voce: pazienti Covid ricoverati per cause diverse.

La smentita del Ministero della Salute

Relativamente alle odierne indiscrezioni di stampa si afferma che nessun atto formale è stato disposto al momento da parte del ministero della Salute. Fermo restando quanto riconosciuto ieri dall’Istituto Superiore di Sanià è ovviamente sempre aperta l’interlocuzione con le Regioni“, si legge nella nota con la quale il Ministero della Salute ha smentito le indiscrezioni di stampa circolate nella mattinata del 14 gennaio.

Ospedale Covid
Ospedale Covid

La nuova fase dell’emergenza sanitaria

La diffusione della variante Omicron e il gran numero di tamponi processati nell’arco delle ventiquattro ore ha portato ad un considerevole aumento dei soggetti positivi, ma i dati non forniscono una fotografia esatta della realtà. Come noto, i dati fondamentali sono quelli relativi ai ricoveri in area medica e in terapia intensiva. Più precisamente, un dato di fondamentale importanza è il tasso di occupazione dei posti letto, ossia quanti posti sono occupati da malati Covid. Da qui la necessità di distinguere quelli che sono i pazienti ricoverati per il Covid e quelli che sono i pazienti ricoverati per altri motivi che risultano positivi al Covid.

Le conseguenze

La conseguenza principale è che, con il nuovo conteggio, le Regioni vedranno calare anche significativamente il tasso di occupazione dei posti letto in area medica. Questo dovrebbe allontanare diverse regioni dai parametri della zona Arancione riportandole verso la zona Gialla e la zona Bianca.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-01-2022


Italia verso la zona Arancione, ricoveri e incidenza in aumento. I dati del monitoraggio Iss

La sindrome dell’Avana torna a fare paura. “È un’arma russa”. Cosa sappiamo sul malessere misterioso