Non cambiano le regole a scuola: niente Dad dopo l’individuazione di un solo caso di Covid nel gruppo.

Ad un mese circa di distanza dalla pubblicazione del nuovo protocollo di sicurezza sulla scuola, cambiano ancora le regole per studenti e insegnanti per quanto riguarda le norme contro la diffusione del Covid. Anzi no. In base a quanto emerso nella mattinata del 30 novembre, sembrava che le classi dovessero andare in Dad in presenza di un solo contagiato nel gruppo. La notizia è poi stata smentita nel pomeriggio del 30 novembre, quando è stato specificato che restano in vigore le regole fissate con l’ultimo protocollo. E il passo indietro ha sorpreso i Presidi, che si aspettavano un adeguamento alla nuova situazione epidemiologica.

Scuola
Scuola

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, le regole a scuola non cambiano: niente Dad con un positivo

Alla luce del nuovo aumento dei casi di Covid e con lo spettro della variante Omicron che aleggia anche sull’Italia, si era pensato, in base a quanto emerso a mezzo stampa, di tornare alla vecchia strategia della quarantena per tutti i soggetti contatto stretto di una classe o di un gruppo dove si è verificato anche un singolo caso tra studenti o personale scolastico. Tradotto, scatta la Dad al primo caso di Covid rintracciato nel gruppo classe. La notizia è stata smentita nella giornata del 30 novembre. E la smentita ha sorpreso anche i Presidi, convinti che le regole sarebbero cambiate con delle nuove linee guida.

La circolare (che annulla la circolare)

L’inasprimento delle regole sulla Dad non è stato inventato dalla stampa. Era stato pianificato e messo a punto con una circolare un intervento sulle regole. Intervento di fatto annullato con una seconda circolare diramata a poche ore di distanza dalla prima . La seconda circolare ha annullato quella precedente, nella quale si proponevano regole più severe in caso di individuazione di un soggetto positivo al Covid.

Di fatto le nuove regole restano quelle vecchie: da sei a dodici anni, quindi parliamo di elementari e inizio delle media, per andare in Dad servono due casi positivi al Covid. Dai 12 anni in poi, quindi dagli ultimi anni delle medie fino alla fine delle superiori, con uno o due casi di Covid vanno in Dad solo i positivi. La Didattica a distanza per tutti scatta dal terzo caso positivo.

Lo stupore dei presidi: “Sconcertante che una nota sottoscritta da due Ministeri sia sospesa dopo neanche 24 ore”

Antonello Giannelli, presidente dell’Anp, ha espresso lo stupore dei presidi per un doppio cambio di rotta avvenuto di fatto nel giro di ventiquattro ore. “Troviamo sconcertante che una nota sottoscritta da due Ministeri sia sospesa dopo neanche 24 ore e che le disposizioni ivi contenute siano già considerate superate“, si legge nella nota del presidente dell’Anp. “Attendiamo di vedere come il Commissario Figliuolo deciderà di intervenire per rendere finalmente efficienti le ASL e far partire la campagna di testing e tracing“.

Scuola - Liceo
Scuola

Preoccupa la diffusione del Covid anche tra i più giovani

Anche in età pediatrica sono aumentati i ricoveri in area medica. Fortunatamente si tratta di numeri decisamente molto bassi ma in aumento. E la situazione epidemiologica in Italia suggerisce di agire con la massima prudenza per evitare contraccolpi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 01-12-2021


Ennesima tragedia negli Usa, 15enne apre il fuoco in un liceo: almeno tre morti

Covid, la variante Omicron spinge verso la vaccinazione obbligatoria