Le premesse positive avevano fatto ben sperare ma la nuova ordinanza di Speranza potrebbe optare per un altro mese con le mascherine.

L’ondata di ottimismo sul Covid che ha interessato l’Italia nelle ultime settimane sembra destinata a fare marcia indietro. La risalita del numero dei contagi registrata dopo le festività di Pasqua potrebbe indurre il ministro Speranza ad un’ordinanza che comporti un altro mese con le mascherine. Non si tratta di nessun allarmismo ma probabilmente di semplice prudenza per evitare conseguenze più drastiche dopo.

Le attuali restrizioni e norme in riferimento al Covid scadranno sabato 30 aprile e già da giorni c’era grande attesa per la nuova ordinanza. Il ministro Speranza dovrebbe firmarla nel corso della giornata di oggi ma le prime indiscrezioni parlano chiaro: l’obbligo delle mascherine resterà per un altro mese. Soprattutto in quei luoghi più a rischio, come gli spazi chiusi o ad alta concentrazione di persone.

Mascherina
Mascherina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa cambierà

Il nuovo decreto dovrebbe prevedere la riconferma delle mascherine, ad esempio, per viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico locali, come autobus, metropolitane e tram, e su quelli regionali o nazionali, come treni e aerei. Anche l’ingresso nelle strutture sanitarie dovrebbe mantenere l’uso dei dispositivi di protezione. Così come a scuola dove fino alla fine dell’anno scolastico sarà obbligatorio indossare le mascherine.

Il ministro Speranza si sta prendendo le ultime decisive ore per mettere a punto i dettagli sul nuovo decreto ma la sostanza non dovrebbe subire grosse variazioni. Un sospiro di sollievo potrebbero tirarlo invece i lavoratori degli uffici pubblici e privati. Qui, infatti, l’uso obbligatorio della mascherina potrebbe cadere a favore di una “raccomandazione”.

Sulla questione uffici, così come per il settore svago e cultura, l’argomento è però più ampio. Visto che dall’1 maggio decadrà l’obbligo del Green Pass alcuni ministri avevano chiesto che decadesse anche quello delle mascherine. Ma la risalita dei contagi dopo Pasqua fa frenare il Ministro della Salute. La nuova ordinanza dovrà dunque chiarire le nuove linee guida per cinema, teatri, sale da concerto e palazzetti dello sport.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-04-2022


Cos’è la cyber anarchia?

“L’Ue non ha paura di Putin”: le parole della presidente