I mercatini di Natale in tutta Europa subiranno una riduzione di orari e lo stop alle piste di pattinaggio a causa della crisi energetica.

I tipici mercatini di Natale con le casette di legno e gli addobbi natalizi subiranno un grande ridimensionamento a causa della crisi energetica che tutta l’Europa sta affrontando. Con limiti di orari e disponibilità in tutte le capitali europee le feste natalizie saranno meno “accese” degli anni precedenti.

A Parigi già in questa settimana la strada più addobbata degli Champs-Élysées dovrà spegnersi prima del solito. Stessa cosa per il grande albero di Natale di Mulhouse, nella Francia orientale. Queste scelte si inseriscono nella direttiva governativa sulla riduzione dei consumi di energia per evitare interruzioni. Dove non è necessario si ridurrà per un risparmio di energia del 35%.

«È un dovere civico per le autorità locali garantire un momento speciale a Natale, ma abbiamo dovuto apportare delle modifiche», ha spiegato un vicesindaco francese. Anche a Strasburgo conosciuta come la capitale del Natale in Francia saranno ridotti i consumi con le luci a led a basso consumo e un numero ridotto di luminarie. Le amministrazioni cittadine cercano di non spegnere la magia della festività ma costruire un equilibrio responsabile.

Natale
Natale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Luminarie ridotte per la crisi energetica e climatica

Scelte che si inseriscono nella lotta alla crisi energetica ma anche al cambiamento climatico. Per questo motivo la città di Tours, in Francia, verranno sostituite le piste da pattinaggio con il pattinaggio a rotelle. Proprio perché sarebbe costato troppo mantenere la pista abbastanza fredda. «Sembrava un po’ un’aberrazione avere una pista di pattinaggio all’aperto” a causa della temperatura che ormai è troppo alta.

«Non sembra avere senso mantenere il ghiaccio, a qualunque costo, solo per mantenere un senso del Natale. Con il riscaldamento globale, è più l’immagine della neve, del ghiaccio e dei grandi alberi di Natale. Manterremo ciò che possiamo perché abbiamo bisogno del lato magico e festivo del Natale, ma alcuni elementi devono evolversi» ha aggiunto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-11-2022


Guerra, l’Aiea ispeziona la centrale di Zaporizhzhia dopo l’attacco

Mondiali Qatar: le squadre che rinunciano alla fascia OneLove