La tifoseria si divide, il passo falso di Gattuso non convince
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

La tifoseria si divide, il passo falso di Gattuso non convince

Milan, contro il Napoli vengono al pettine i primi nodi. La tifoseria rossonera si divide, prime critiche su Gennaro Gattuso.

Sono bastati novanta minuti per far tornare alla luce le vecchie polemiche che hanno accompagnato Gennaro Gattuso fino alla fine della passata stagione ma anche nel corso dell’estate, quando i media hanno portato alla ribalta il nome di Antonio Conte, esonerato dal Chelsea per fare posto a Maurizio Sarri.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Milan poco arrembante

Le critiche a Rino riguardano il suo approccio alla gara. L’inserimento di Borini al posto dello squalificato Hakan Calhanoglu ha fatto presagire novanta minuti di sacrificio, incentrati su una difesa arcigna e sul contropiede. Non è un caso che gli unici tiri del Milan siano arrivati quando Biglia ha verticalizzato verso gli attaccanti invece che passare il pallone in orizzontale o all’indietro.

Milan, c’è un grande bomber ma la squadra non gioca per lui

Una delle certezze di Napoli-Milan è che questo gioco dei rossoneri non premia Gonzalo Higuain, anzi non lo coinvolge minimamente. Il Pipita ha fatto la partita di sacrificio che faceva Nikola Kalinic, chiamato a fare a sportellate contro i difensori giocando di fatto pochissimi palloni. Certo, Higuain è sceso a centrocampo per difendere il pallone e far salire la squadra, ha messo in mostra un paio di giocate da cineteca e si è comportato da leader. Lui ha convinto, la squadra meno. L’asse tra l’argentino e Suso non sembra funzionare, dalle corsie esterne non arriva.

Gennaro Gattuso
Fonte foto: https://twitter.com/Sport_Mediaset

Inizio in salita ma c’è tempo

Alla luce del mercato e dei nuovi innesti, i tifosi si sarebbero aspettati un Milan diverso, più dinamico, più verticale e più pungente, un Milan che giocasse per Higuain, o quantomeno per metterlo in condizione di rendersi pericoloso. La stagione è appena iniziata, i nuovi ancora devono ambientarsi e le cose da mettere a punto sono tante. La palla ora torna a Gattuso che venerdì se la vedrà con la Roma con l’unico scopo di non rimanere a quota zero punti.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2018 9:40

Un Milan con poche idee stecca alla prima

nl pixel