6 giugno 1944: gli Alleati sbarcano in Normandia. È il D-Day

D-Day: il 6 giugno 1944 le forze alleate sbarcano in Normandia in un’operazione sanguinosa destinata a cambiare le sorti della Seconda Guerra Mondiale.

Il 6 giugno si ricorda e si celebra il D-Day, il giorno dello sbarco delle forze Alleate sulle spiagge della Normandia, l’inizio di una nuova fase della Seconda Guerra Mondiale, che sarebbe finita con la sconfitta della Germania nazista di Adolf Hitler.

D-Day, il significato

In gergo militare il D-Day è il giorno fissato per l’inizio di una grande operazione militare ma anche politica. Nel corso del tempo il significato più generale si è modificato nel Giorno X, un determinato giorno in cui deve avvenire un qualcosa di preannunciato o pianificato. Dal punto di vista storico il D-Day è il 6 giugno 1944.

Le spiagge dello sbarco in Normandia

Lo sbarco alleato in Normandia fu talmente audace da non essere stato preventivato da quasi tutto lo stato maggiore dell’esercito tedesco. E in effetti i soldati statunitensi e britannici sbarcarono su minuscole lingue di terra che dividevano il mare dai muri di roccia a strapiombo caratteristici della Normandia.

Le spiagge dello sbarco si dividono tra quelle statunitensi e quelle britanniche.

Quelle statunitensi sono Omaha Beach, Utah Beach e Pointe du Hoc. Quelle britanniche Sword Beach, Juno Beach e Gold Beach.

D-Day
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Sbarco_in_Normandia

Quanti morti nel D-Day?

Solo il 6 giugno le e solo le forze alleate registrarono 4.400 perdite e circa ottomila ferite. Il bilancio purtroppo si sarebbe ulteriormente aggravato nel corso dei giorni trasformandosi in una vera e propria strage fino al momento dell’arrivo degli Alleati a Parigi.

L’appello fotografico della BBC

L’idea di uno sbarco in Normandia iniziò a prendere forma già nel 1942, quando la BBC varò un falso appello chiedendo di inviare foto e cartoline della costa europea. Lo scopo era ovviamente quello di individuare un luogo idoneo allo sbarco delle truppe e dei mezzi.

ultimo aggiornamento: 06-06-2019

X