Elon Musk scopre le carte: in tre anni avviare la produzione di Tesla a basso costo da 25.000 dollari. La nuova frontiera delle utilitarie.

Una Tesla elettrica a 25.000 dollari, è questo il nuovo obiettivo di Elon Musk che punta alla produrre un’auto a costi ridotti sfruttando batterie più economiche da installare sulle vetture.

Tesla a basso costo da 25.000 dollari

A fare il punto della situazione è stato proprio il numero uno elon Musk che ha scoperto le carte svelando l’obiettivo. Produrre auto da 25.000 nei prossimi tre anni.

“In tre ann possiamo produrre un’auto da 25.000 dollari che sarà sostanzialmente alla pari con una vettura a benzina comparabile, e forse un po’ meglio”.

Lo scopo dichiarato è quello di produrre vere e proprie utilitarie elettriche in grado di incentivare la rivoluzione green nel mondo dei motori. E in questo segmento del mercato Tesla rappresenta sicuramente la società leader. Nel caso in cui dovesse produrre auto a basso costo andrebbe quasi a monopolizzare il mercato.

Tesla
Fonte foto: https://twitter.com/Tesla

La nuova generazione di batterie

Per abbattere i prezzi delle auto elettriche Tesla punta su batterie economiche o comunque meno costose rispetto a quelle attualmente in circolazione. Ma non si tratta di batterie di seconda categoria, anzi, parliamo di batterie di nuova generazioni, più durature.

La scalata di Tesla

Tesla sogna in grande nonostante l’emergenza coronavirus e la crisi economica che sta continuando a presentare il conto in tutta Europa. Lo scopo è quello di produrre 20 milioni di veicoli, il che renderebbe la Tesla il più grande produttore di auto a livello mondiale.

Le reazioni sui mercati

Va detto che gli annunci di Elon Musk non hanno scaldato la Borsa. Anzi, Tesla, come evidenziato da la Gazzetta dello Sport, ha fatto registrare un calo per certi versi inaspettato.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
economia elon musk motori News tesla

ultimo aggiornamento: 24-09-2020


MotoGP, Marquez: “Ho voglia di rientrare. Spero di esserci a Portimao”

Volkswagen pronta a cedere le quote di maggioranza di Bugatti a Rimac