David di Donatello 2021, la cerimonia di presentazione e i candidati. Le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

ROMA – Si è conclusa la cerimonia dei David di Donatello 2021. Una manifestazione che potrebbe aver segnato la vera ripartenza del mondo del cinema.

David di Donatello 2021, i vincitori

Di seguito tutti i vincitori dei David di Donatello 2021. Una cerimonia che si è svolta in presenza dopo un anno molto complicato per la pandemia.

Miglior film

Volevo nascondermi – Regia DI Giorgio Diritti

Miglior Regista

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti

Miglior Attrice Protagonista

Sophia Loren in La vita davanti a sé

Miglior Attore Protagonista

Elio Germano in Volevo Nascondermi

Miglior Attrice non protagonista

Matilda De Angelis, in Isola delle Rose

Migliore Attore non protagonista

Fabrizio Bentivoglio in Isola delle Rose

Migliore sceneggiatura originale

Mattia Torre per Figli

Migliore sceneggiatura non originale

Lontano Lontano di Marco Pettenello, Gianni Di Gregorio

Miglior produttore

Miss Marx

Migliore canzone originale

Tolo Tolo/Immigrato di Luca Medici

Miglior compositore

Miss Marx di Gatto Ciliegia contro il grande freddo

Miglior regista esordiente

Pietro Castellitto per I predatori

Miglior documentario

Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli

Migliore autore della fotografia

Paolo Carnera per Favolacce

Miglior scenografia

Ludovica Ferrario, Alessandra Mura, Paola Zamagni per Favolacce

Miglior costumista

Massimo Cantini Parrini per Miss Marx

Miglior truccatore

Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Federica Castelli per Hammamet

Miglior effetti visivi

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Stefano Leoni, Elisabetta Rocca

Miglior suono

Volevo Nascondermi

Miglior montatore

Esmeralda Calabria per Favolacce

Miglior film straniero

1917 di Sam Mendes

David Giovani

18 Regali di Francesco Amato

David di Donatello 2021, la cerimonia di presentazione

La conduzione della cerimonia è stata affidata a Geppi Cucciari, che ha intervistato i candidati e i vincitori dei premi speciali, ossia Sandra Milo e Diego Abatantuono. La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

“Il David di Donatello è una festa del cinema e, dunque, della cultura italiana. Una festa che, con il suo ritmo annuale, scandisce una storia importante per il nostro Paese, accendendo luci su realtà e sogni, su costumi e linguaggi che cambiano, su volti e racconti che esprimono emozioni, passioni, gioie e dolori che sentiamo anche nostri“, ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“L’anno scorso, per effetto della pandemia, non è stato possibile svolgere questa cerimonia. Quest’anno realizzarla, sia pure in forma ridotta rispetto alle edizioni precedenti, rappresenta un segnale di ripartenza, di speranza. Ci manca, naturalmente, la vivace, simpatica atmosfera prodotta dalla presenza, in questa sala, dei circa quattrocento candidati, espressione dell’intero mondo del cinema. Molti di loro sono collegati. Ci seguono sui computer o in tv“.

Nel corso del suo lungo intervento, il Presidente della Repubblica ha voluto ricordare tre artisti venuti a mancare nel corso di questi ultimi mesi.

“Desidero rivolgere, subito, un pensiero a tre grandissime personalità, legate al mondo del cinema e dello spettacolo, che sono scomparse di recente: Ennio Morricone, Franca Valeri, Gigi Proietti. La loro morte ha reso ancora più triste il periodo della pandemia. Fanno parte, a pieno titolo, della storia artistica, del patrimonio culturale del nostro Paese. Non saranno dimenticati: non sarebbe possibile.

Sono certo che, se fossero ancora tra noi, incoraggerebbero tutti a trovare, nelle luci che si profilano nel contrasto al Covid, forza e determinazione per andare avanti, per ricominciare“.

Di seguito il testo integrale del discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

David di Donatello 2021, i candidati

Di seguito i candidati per l’edizione 2021:

Miglior film

FAVOLACCE – REGIA DI FABIO E DAMIANO D’INNOCENZO
HAMMAMET – REGIA DI GIANNI AMELIO
LE SORELLE MACALUSO – REGIA DI EMMA DANTE
MISS MARX – REGIA DI SUSANNA NICCHIARELLI
VOLEVO NASCONDERMI – REGIA DI GIORGIO DIRITTI

Miglior Regista

Favolacce, Damiano e Fabio D’Innocenzo
Hammamet, Gianni Amelio
Le sorelle Macaluso, Emma Dante
Miss Marx, Susanna Nicchiarelli
Volevo nascondermi, Giorgio Diritti

Miglior Attrice Protagonista

Alba Rorhwacher, Lacci
Vittoria Puccini, 18 regali
Paola Cortellesi, Figli
Micaela Ramazzotti
Sophia Loren, La vita davanti a sé

Miglior Attore Protagonista

Pierfrancesco Favino, Hammamet
Kim Rossi Stuart, Cosa sarà
Valerio Mastandrea, Figli
Renato Pozzetto, Lei mi parla ancora
Elio Germano, Volevo Nascondermi

Miglior Attrice non protagonista

Benedetta Porcaroli, 18 regali
Barbara Chiacchiarelli, Favolacce
Claudia Gerini, Hammamet
Matilda De Angelis, Isola delle Rose
Alba Rohrwacher, Magari

Migliore Attore non protagonista

Gabriel Montesi, Favolacce
Lino Musella, Favolacce
Fabrizio Bentivoglio, Isola delle Rose
Silvio Orlando, Lacci

Migliore sceneggiatura originale

Cosa sarà, Kim Rossi Stuart e Francesco Bruni
Favolacce, Fabio e Damiano D’Innocenzo
Figli, Mattia Torre
I Predatori, Pietro Castellitto
Volevo Nascondermi, Giorgio Diritti, Tania Pedroni, Fredo Valla

Migliore sceneggiatura non originale

Assandira, Salvatore Mereu
Lacci, Domenico Starnone, Francesco Piccolo, Daniele Luchetti
Lasciami andare, Stefano Mordini, Francesco Marciano, Luca Infascelli
Lei mi parla ancora, Pupi Avati, Tommaso Avati
Lontano Lontano, Marco Pettenello, Gianni Di Gregorio

Miglior produttore

Favolacce
I Predatori
L’incredibile storia dell’Isola delle Rose
Miss Marx
Volevo Nascondermi

Migliore canzone originale

Gli anni più belli/Gli anni più belli di Claudio Baglioni
La vita davanti a sé/Io sì (Seen) di Laura Pausini
Non odiare/Miles Away di Ginevra
Tolo Tolo/Immigrato di Luca Medici
Volevo Nascondermi/Invisible di La Tarma

Miglior compositore

Hammamet di Nicola Piovani
I Predatori di Niccolò Contessa
L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Michele Braga
Miss Marx di Gatto Ciliegia contro il grande freddo
Non Odiare di Pivio & Aldo De Scalzi
Volevo Nascondermi di Marco Biscarini e Daniele Furlati

Miglior regista esordiente

I Predatori, Pietro Castellitto
Magari, Ginevra Elkann
Non odiare, Mauro Mancini
Sul più bello, Alice Filippi
Tolo Tolo, Luca Medici

Miglior documentario

Mi chiamo Francesco Totti, Alex Infascelli
Faith, Valentina Pedicini
Notturno, Gianfranco Rosi
Puntasacra, Francesca Mazzoleni
The Rossellinis, Isabella Rossellini

Miglior cortometraggio

Anne, Domenico Croce e Stefano Malchiodi
Gas Station, Olga Torrico
Il Gioco, Alessandro Haber
L’oro di famiglia, Emanuele Pisano
Shero, Claudio Casale

Migliore autore della fotografia

Favolacce, Paolo Carnera
Hammamet, Luan Amelio Ujkaj
Le sorelle Macaluso, Gherardo Gossi
Miss Marx, Crystel Fournier
Padrenostro, Michele D’Attanasio
Volevo Nascondermi, Matteo Cocco

Miglior scenografia

Favolacce, Emita Frigato, Paola Peraro, Paolo Bonfini, Erika Aversa
Hammamet, Giancarlo Basili, Andrea Castorina
Isola delle Rose, Tonino Zera, Maria Grazia Schirripa
Miss Marx, Alessandro Vanucci, Igor Gabriel, Fiorella Cicolini
Volevo Nascondermi, Ludovica Ferrario, Alessandra Mura, Paola Zamagni

Miglior costumista

Hammamet, Maurizio Millenotti
Isola delle Rose, Nicoletta Taranta
Le sorelle Macaluso, Vanessa Sannino
Miss Marx, Massimo Cantini Parrini
Volevo Nascondermi, Ursula Patzak

Miglior truccatore

Hammamet, Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Federica Castelli
Isola delle Rose, Luigi Rocchetti
Le sorelle Macaluso, Valentina Iannuccilli
Volevo Nascondermi, Giuseppe Desiato, Lorenzo Tamburini
Miss Marx, Diego Prestopino

Miglior effetti visivi

Volevo Nascondermi, Rodolfo Migliori
Hammamet, Luca Saviotti
L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Stefano Leoni, Elisabetta Rocca
Miss Marx, Massimiliano Battista
The Book of Vision, Lorenzo Ceccotti e Renaud Quilichini

Miglior suono

Favolacce
Hammamet
Isola delle Rose
Miss Marx
Volevo Nascondermi

Miglior montatore

Favolacce, Daniele Fiori
Hammamet, Massimiliano Duranti
Le sorelle Macaluso, Aldina Governatori
Miss Marx, Domingo Santoro
Volevo Nascondermi, Aldo Signoretti

Miglior film straniero

1917, Sam Mendes
I Miserabili, Ladj Ly
Jojo Rabbit, Taika Waititi
Richard Jewell, Clint Eastwood
Sorry We Missed You, Ken Loach

David Giovani

18 Regali, Francesco Amato
Favolacce, Fabio e Damiano D’Innocenzo
Gli anni più belli, Gabriele Muccino
L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Sydney Sibilia
Tolo Tolo, Luca Medici.

Di seguito la lista con i candidati e i vincitori del 2021.


In libertà vigilata gli ex terroristi italiani arrestati in Francia. Pena estinta per Bergamin e Di Marzio

Rami Malek, il vincitore dell’Oscar con Bohemian Rhapsody