Vincenzo De Luca risponde a Meloni: "Non ho sentito la performance"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Vincenzo De Luca risponde a Meloni: “Non ho sentito la performance”

Vincenzo De Luca

Giorgia Meloni contro Vincenzo De Luca: arriva la risposta del governatore della Campania alla battuta della premier.

La recente visita della premier Giorgia Meloni a Caivano ha acceso una nuova polemica politica con il governatore della Campania, Vincenzo De Luca.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

La presidente del Consiglio, avvicinandosi a De Luca, ha esordito con una battuta provocatoria: “Presidente De Luca, quella str***a della Meloni… Come sta?” Il riferimento ad una precedente provocazione del governatore non è sfuggito a nessuno, tranne che a De Luca stesso.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La risposta di Vincenzo De Luca

Come riportato da Adnkronos.com, De Luca ha risposto alle domande dei giornalisti, affermando di non aver sentito la frase di Meloni durante l’incontro.

Ieri non ho sentito le cose dette dalla premier“, ha dichiarato. “Ho appreso nel pomeriggio dai social della performance che era cominciata qualche metro prima“.

Il governatore ha mancato di ironizzare sulla “raffinata eleganza” con cui Meloni si è presentata, aggiungendo: “In ogni caso ho visto che la Meloni ci ha tenuto a comunicare la sua nuova e vera identità e noi non possiamo che concordare ovviamente.”

Le critiche alla premier Meloni

De Luca ha poi criticato la scelta di Meloni di visitare Caivano invece di Brescia, in una data simbolica per l’Italia.  

I campetti di Caivano si possono inaugurare in qualunque momento. Quell’anniversario no, quindi sarebbe stato doveroso innanzitutto andare a Brescia a rendere omaggio ai caduti, a riconfermare l’impegno contro il neofascismo che ha tormentato l’Italia per decenni, tanto per cominciare“, afferma deciso il governatore.

Ma De Luca non si ferma qui. Ha poi colto l’occasione per criticare l’operato del governo Meloni, in particolare il trattamento riservato ai sindaci che protestavano a Roma.

L’unico insulto che c’è stato nella vita politica di questo Paese è quel comunicato della Meloni che offendeva 550 sindaci che erano a Roma per protestare contro il blocco delle risorse e che combattevano per aprire i cantieri e creare lavoro“, conclude.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2024 18:38

“Voi siete Giorgia”: rissa in Senato per il premierato

nl pixel