Il nuovo decreto aiuti prevede il taglio delle tasse per redditi fino a 25mila euro.

In arrivo domani il decreto aiuti al consiglio dei ministri mentre oggi è previsto un incontro con i sindacati che chiedevano un taglio delle tasse ai lavoratori. Questo nuovo intervento del governo Draghi prevede un taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 25 mila euro. La misura andrà ad aggiungersi all’esonero contributivo dello 0,8% già in vigore. Resta fuori la riduzione dell’Iva sul carrello della spesa per i beni alimentari di prima necessità.

Il decreto sicuramente conterrà la proroga degli sconti sulla benzina e lo smart working per i lavoratori fragili e lavoratori con figli under 14. Per quanto riguarda il bonus 200 euro invece sarà previsto solo per i lavoratori che nel decreto precedente sono rimasti esclusi. Questo dovrebbe interessare lavoratori agricoli, stagionali, precari della scuola, lavoratori in somministrazione. Per le partite Iva si pensa a un contributo di 100 euro. Arriverà in busta paga ad ottobre in via automatica dopo l’autodichiarazione. Una nuova misura prevista saranno i 200milioni stanziati per l’emergenza idrica e la siccità. Questo contributo sarà per imprese agricole che hanno subito danni.

Senato

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Tutte le misure previste dalla norma in arrivo

La nuova soglia introdotta sul taglio dei cuneo per i redditi fino a 25mila euro darebbe un effetto rafforzato al taglio sui redditi medio-bassi. Mentre la fascia contributiva da 25 a 35 mila euro continuerebbe a beneficiare del taglio dello 0,8% fino a dicembre. A quel punto la legge di bilancio, promossa dal nuovo governo, dovrebbe rendere questa misura strutturale.

In aggiunta a queste misure ci sarà un pacchetto del ministro Giorgetti che prevede anche i bonus auto a costo zero per il mercato delle elettrice e ibride con nuovi incentivi per colonne di ricarica.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-08-2022


Inflazione, prezzi record: la classifica dei rincari

Energia: rincari del 100%