Il via libera al Senato al decreto legge aiuti bis, 178 voti a favore, nessun contrario, 13 astenuti.

Circa due ore fa, il Senato ha approvato il provvedimento per contrastare il rincaro del settore energia. Tale misura prevede: l’azzeramento degli onori generali di sistema nel settore, anche per il quarto trimestre 2022 e la riduzione dell’IVA per le somministrazioni di gas metano per usi civili e industriali nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022. I crediti d’imposta sono inoltre prorogati anche per il terzo trimestre 2022, e la riduzione dell’accisa sui carburanti sino al 20 settembre 2022.

Si tratta di 17 miliardi di euro destinati a sopperire all’aumento dei prezzi del settore energia, gas naturale e carburanti. Il nuovo bonus rafforza il già stanziato bonus sociale elettricità e gas per il quarto trimestre 2022, sospendendo le modifiche dei contratti di fornitura di gas ed elettricità.

Senato

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa prevede per l’edilizia

Il decreto aiuti bis prevede inoltre, nel settore edilizia, vetrate scorrevoli, amovibili e trasparenti, finalizzate a ridurre la dispersione termina e favorire il risparmio energetico. Queste misure rientreranno anche nell’edilizia libera, senza necessità di alcuni titolo abitativo e autorizzazione.

Il regolamento edilizio prevede inoltre che le strutture, debbano favorire una naturale areazione, che consenta di constatare un flusso di aria salubre nei vani interni domestici. Devono inoltre avere caratteristiche per cui si riduca al minimo l’impatto visivo e l’ingombro delle linee architettoniche di queste modifiche di areazione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-09-2022


Via alle domande del Bonus Imu 2022

Reddito di cittadinanza, come cambierà dopo il 25 settembre