Di Battista sull’alleanza M5s-Pd: “E’ la morte nera. Si rischia di stare al Governo solo per le poltrone”.

ROMA – Alta tensione nella maggioranza dopo le parole di Alessandro Di Battista sull’alleanza tra M5s e Pd. Uno dei fondatori del MoVimento ha definito “morte nera” il patto tra il suo partito e i democratici. “Se si continua così – ha aggiunto Dibba nella sua intervista a Piazza Pulita riportata da La Repubblicasi diventa come l’Udeur, un partito buono forse per la gestione delle poltrone“.

E sul futuro dei 5Stelle ha sottolineato: “Ci sono persone che spingono per la leadership collegiale perché c’è il pericolo che il capo diventi io, la verità”.

Zingaretti: “Non siamo al Governo per eleggere solo il presidente della Repubblica”

L’alleanza tra il M5s e il Pd è stato uno degli argomenti che Nicola Zingaretti ha affrontato al Festival delle città: “Non siamo al Governo solo per eleggere il presidente della Repubblica. Ci sono dei problemi da risolvere. Il clima è positivo e lo vedo nei colloqui quotidiani con gli altri leader“.

Ma dal numero uno del Nazareno un nuovo invito a cambiare il programma stilato nell’agosto 2019: “Non è più sufficiente quanto deciso in passato. Davanti a noi abbiamo una fase decisiva per il futuro di questo Paese. Ci sono 250 miliardi da investire, ma esiste il rischio di non farcela perché il sistema non è in grado di spendere velocemente“.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Nicola Carè lascia Italia Viva

Maggioranza che da giovedì 1 ottobre può contare su Nicola Carè. Il deputato ha deciso di lasciare Italia Viva e ritornare nel Partito Democratico. Un passo indietro che il politico ha deciso di spiegare in questo modo: “Torno nei dem per dare forza alle idee riformiste. La strada intrapresa non era quella giusta“. Un voto in più per questo esecutivo in caso di strappo con i renziani.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Alessandro Di Battista m5s Nicola Zingaretti pd politica

ultimo aggiornamento: 02-10-2020


Sindaco di Roma, Zingaretti: “No alla Raggi, i dirigenti del Pd si facciano avanti”

Recovery Fund, Conte: “Coerenza e lealtà da tutti i Paesi Ue”