Il ministro degli Esteri attacca duramente la leader di Fratelli d’Italia.

Luigi di Maio ex capo politico del M5s e attuale leader di Impegno civico ha pubblicato un video su Facebook rivolto alla presidente di Fratelli d’Italia. “Vedi, tu puoi passare anche tutte le giornate a rassicurare il mondo che l’Italia sarà in buone mani, ma non è così” dice il ministro degli esteri a Giorgia Meloni. “E lo sappiamo perché i tuoi alleati, Berlusconi e Salvini, sono amici di Putin.”

“Addirittura, Salvini voleva barattare Putin con Mattarella. Berlusconi ha sempre avuto legami con Putin, e addirittura sono contro le sanzioni alla Russia, che significa fare il gioco di Putin sul gas”. Il ministro incalza e sottolinea: “”Significa permettere a Putin di ricattarci ancora e portare le bollette energetiche delle imprese ancora più in alto. Significa non fare il prezzo al tetto del gas, perché ci isoleremo a livello internazionale.”

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il duro attacco del ministro degli esteri Di Maio a Giorgia Meloni

Ma non finisce agli alleati nazionali l’attacco a Meloni di Di Maio ma anche le amicizie internazionali. “E poi ci sono anche le tue amicizie, con quei leader di Paesi europei che hanno snobbato il Pnrr, non hanno preso i soldi del Pnrr pur di non cambiare le loro regole interne sui diritti e sulla Rule of Law.” Di Maio quindi incolpa Meloni del fatto che l’Italia sarà più isolata in Europa a causa delle sue amicizie con Orbàn e gli altri leader sovranisti.

Poi torna sulla questione del Pnrr e la volontà di Meloni di rinegoziarlo. Di Maio ricorda alla leader di FdI che quel piano ci è servito a uscire dalla pandemia, “ed è il motivo per cui ci serve più Italia in Europa. Tu hai detto che lo vuoi rinegoziare. Ti risponderanno che siamo la solita Italia, quella che non vuole tenere fede agli impegni, perderemo i soldi del Pnrr”.

Il ministro degli Esteri poi conclude promettendo di non parlare solo di Giorgia Meloni e delle sue amicizie nazionali e internazionali ma anche delle proposte del centrosinistra e di quello che stava facendo il governo Draghi. “Raccontare la verità in questa campagna elettorale credo sia l’atto più rivoluzionare che si possa fare” dice Di Maio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-08-2022


Calenda: “Letta peggior segretario degli ultimi 30 anni”

Energia: dopo la sfiducia i partiti chiamano Draghi