Di Maio, 'Se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia risponderemo'

Di Maio, ‘Se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia risponderemo’

Il ministro Luigi Di Maio: “Se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia allora risponderemo”. Poi il no al Mes: “Non è una opzione, lo ha detto anche Conte”.

Intervenuto ai microfoni de il Corriere della Sera, il ministro degli Estri Luigi Di Maio ha parlato della circolazione delle persone sul territorio europeo e del caso dei Paesi che non aprono i confini o che li aprono in maniera selettiva, escludendo i turisti provenienti dalle zone più colpite dal coronavirus.

Di Maio, “Se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia allora risponderemo”

Crediamo nello spirito europeo, ma siamo pronti a chiudere le frontiere a chi non ci rispetta“, è il monito lanciato da Luigi Di Maio dalle colonne de il Corriere della Sera.

“Crediamo nella collaborazione ma anche nella reciprocità. È lo spirito che porterò nei miei viaggi in Germania, Slovenia e Grecia. L’Italia si è distinta per la trasparenza e i nostri dati sono molto confortanti.

Non vogliamo sollevare polemiche, ma se qualcuno pensa di chiuderci la porta in faccia solo per i propri interessi, allora risponderemo. Davanti ai personalismi la porta la chiuderemo anche noi. Ma c’è un dialogo costruttivo da parte di molti Stati. Con il collega tedesco Mass i rapporti sono ottimi, il 5 andrò a Berlino per discutere di Libia e flussi turistici. Di fronte alle nostre preoccupazioni su presunti corridoi sulla base di accordi bilaterali, la Germania ci ha rassicurato“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Spostamento tra Regioni, il ministro degli Esteri: “Comprendo le preoccupazioni di chi amministra i territori”

Parlando invece della situazione italiana, Di Maio ha commentato le preoccupazioni dei Presidenti di Regione che hanno manifestato preoccupazione per la decisione del governo di procedere con gli spostamenti a livello nazionale dal prossimo 3 giugno.

“Comprendo le preoccupazioni di chi amministra i territori, ma le scelte del governo sono dettate da un confronto con il comitato scientifico”.

Di Maio, “Il Mes non è una opzione, lo ha detto anche il Presidente Conte”

Nel corso della sua lunga intervista al Corriere della Sera Di Maio ha parlato anche della partita europea sul piano di aiuti ribadendo il no al Mes, che per il ministro degli Esteri non rappresenta un’opzione.

“I tempi sono fondamentali. Ora ci sarà la fase del negoziato e sarà cruciale mostrarci compatti. Il Mes non è una opzione, lo ha detto anche il presidente Conte e il M5S ha molta fiducia nelle sue parole”.

ultimo aggiornamento: 01-06-2020

X