Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in occasione del secondo anniversario del crollo del Ponte Morandi.

Intervenuto alla celebrazioni per le vittime del crollo del Ponte Morandi, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto sapere che la città di genova non resterà sola e che l’Italia non dimenticherà mai le vittime della tragedia.

D seguito il video della commemorazione in occasione del secondo anniversario del crollo del Ponte Morandi.

Ponte Morandi, Conte: “Questa esperienza diventerà memoria collettiva”

“Le 43 vittime del crollo del ponte non potremo mai dimenticarle […]. A nome del governo garantiamo l’impegno di non lasciare Genova sola. Abbiamo creato le premesse affinché Genova possa rinascere. Ci sono le premesse per farlo” ha dichiarato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in occasione del suo intervento.

Questa esperienza così intensa non rimarrà destinata alla vostra sfera personale, ma diventerà memoria collettiva. Continueremo a chiedere giustizia, e c’è il nostro impegno a garantire che le nostre infrastrutture possano essere sempre più sicure e efficienti. Noi siamo per ricordare che siamo al vostro fianco per accertare le responsabilità del crollo. Vogliamo star qui a significare che il vostro dolore, la vostra ferita è il nostro dolore e la nostra ferita“, ha proseguito il Presidente del Consiglio.

Giuseppe Conte
Roma 20/06/2018 – Il Presidente del Consiglio dei Ministri incontra il Presidente del Consiglio Europeo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte

Il minuto di silenzio

Alle ore 11.36 Genova si è fermata in un commovente minuto di silenzio, nell’ora esatta in cui il Ponte Morandi venne giù causando la morte di 43 persone.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Bonus ai deputati, Tridico in audizione: “Abbiamo rispettato la legge”

M5S, terzo mandato e alleanze con i partiti tradizionali, via libera da Rousseau