Whirlpool, Di Maio annuncia: incentivi revocati all'azienda

Scontro Di Maio-Whirlpool, la nota dell’azienda

Luigi Di Maio “dichiara guerra” a Whirlpool: “Oggi firmo la direttiva che revoca gli incentivi all’azienda per 15 milioni di euro”.

ROMA – Luigi Di Maio ‘dichiara guerra’ alla Whirlpool. In una lunga intervista ai microfoni di RTL 102.5 il vicepremier ha annunciato la firma alla direttiva che revoca incentivi all’azienda per 15 milioni di euro. Non ha tenuto fede ai patti. Vediamo se così torna a più miti consigli visto che mercoledì abbiamo un incontro“.

Immediata la risposta dell’azienda: “Non intendiamo chiudere il sito di Napoli ma siamo impegnati a trovare una soluzione che garantisca la continuità industriale e i massimi livelli occupazionali del sito“.

Sulla questione Whirlpool è intervenuto anche il presidente della Camera, Roberto Fico, con un lungo post su Facebook: “Su questa vicenda c’è un lavoro attento del MISE e i soggetti istituzionali competenti per tutelare i 430 lavoratori dello stabilimento di Napoli. Un lavoro che seguo da napoletano e da inquilino di Montecitorio. Si deve trovare una soluzione al più presto per salvaguardare il futuro dei dipendenti, la dignità e il tessuto economico. Le istituzioni sono compatte al loro fianco“.

Sulla vicenda della Whirlpool c'è un lavoro attento del ministero dello Sviluppo economico e di tutti i soggetti…

Pubblicato da Roberto Fico su Lunedì 10 giugno 2019

Da Whirlpool alla procedura d’infrazione: l’intervista di Luigi Di Maio a RTL 102.5

Nella lunga intervista ai microfoni di RTL 102.5 il ministro Luigi Di Maio ha fatto il punto dopo il vertice di governo di ieri: “Non so prevedere il futuro – sottolinea il vicepremier – ma non credo che Bruxelles andrà fino in fondo. Il nostro obiettivo è di abbassare le tasse e non andare contro l’Unione Europea. Io contro Conte? Nessuno mai ci riuscirà perché il premier ha sempre portato avanti le battaglie all’UE con il governo italiano e continueremo a farlo“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Il ministro del Lavoro si è soffermato anche sul MoVimento: “Così non si può andare avanti, ci vuole un cambiamento strutturale o organizzativo. Noi continuiamo ad esistere se ci sono idee e iniziative per cambiare vita agli italiani ma per realizzarle c’è bisogno di referenti sia a livello nazionale che regionale. Per una forza politica arrivata al governo è imprescindibile“.

Di seguito il video con l’intervista di Luigi Di Maio

Buongiorno! Per chi se la fosse persa, ecco la mia intervista a RTL 102.5. 🎙

Pubblicato da Luigi Di Maio su Martedì 11 giugno 2019

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X