Scontro M5-Lega, Salvini: “Pensi ai morti sul lavoro”. Di Maio: “Inaccettabile una campagna così”

Duro attacco di Luigi Di Maio alla Lega. Il vicepremier con un lungo video su Facebook lancia dei chiari messaggi agli alleati.

ROMA – La tensione nella maggioranza continua ad essere molto alta. Luigi Di Maio attraverso un video sulla propria pagina Facebook lancia dei chiari messaggi agli alleati di governo iniziando dalle autonomie delle regioni: “Così come è concepita la legge – precisa il vicepremier – divide l’Italia in due e non credo che neanche i cittadini veneti e lombardi lo vogliano. La Lega è quel partito che negli ultimi mesi sta mettendo in difficoltà il governo. Se vedo un capo politico che imbraccia un mitra il giorno di Pasqua o un altro che va a Verona e dice di abolire la legge dell’aborto, noi abbiamo l’obbligo di essere l’argine a questa roba qua“.

C’è spazio anche per l’arresto del sindaco di Legnano: “Questa nuova tangentopoli deve essere punita dalla magistratura ma anche dal voto. Chiedo agli italiani di dare un segnale ben chiaro a tutte le forze politiche ed è il momento di dire che lo spazzacorotti, la legge sul voto di scambio richiedono altre norme“.

Ma non manca una ‘frecciatina’ al PD: “Il partito ha cambiato volto ma non la sua natura. Il silenzio di Zigaretti mi ricorda molto quello di Renzi sulla Boschi“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (fonte foto: https://www.facebook.com/pg/LuigiDiMaio)

Dalla sicurezza sul lavoro alle autonomie: Di Maio attacca la Lega

La tensione era stata accesa nel pomeriggio di oggi (giovedì 16 maggio 2019) quando Matteo Salvini aveva lanciato un chiaro messaggio da Foggia all’alleato di governo: “I morti in mare sono diminuiti, i morti in Italia sono diminuiti ma sono aumentati quelli sul lavoro. Sono sicuro che il ministro del Lavoro si occuperà anche di questo quando avrà finito di insultarmi“.

Non si è fatta attendere la risposta di Di Maio: “Una campagna elettorale disumana. I numeri diffusi da qualcuno sono sbagliati e sono stato io a potenziare l’ispettorato del Lavoro“.

ultimo aggiornamento: 17-05-2019

X