Matteo Salvini su Twitter: “Pronti a risolvere definitivamente il problema migranti. Acque territoriali sigillate alle ONG”.

ROMA – Il giorno dopo la chiusura del caso Sea Watch, Matteo Salvini usa i social per ritornare a parlare dei migranti. “Mentre gli altri chiacchierano e denunciano – scrive il ministro dell’Interno – io rivendico la linea della fermezza di questi giorni (che tanti insulti mi ha portato) e l’obiettivo raggiunto. Ai tempi del PD l’Italia accoglieva tutti senza fiatare, ora invece otto Paesi europei dovranno farsi carico degli immigrati della Sea Watch. Spero però che qualche giudice prenda in considerazione le ripetute irregolarità di questa ONG“.

Mi dispiaccio – continua il vicepremier – anche dell’assoluta mancanza di collaborazione del governo olandese, nonostante lo yatch (perché così è registrato in Olanda) usi la loro bandiera“.

Siamo al lavoro – conclude il vicepremier – per risolvere definitivamente il problema, sigillando le acque territoriali italiane alle navi SGRADITE come quelle delle ONG. Io ce la metto e ce la metterò sempre tutta. Amici!“.

Di seguito i tweet di Matteo Salvini

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Matteo Salvini chiude i porti in Italia: decisione definitiva?

La nuova idea di Matteo Salvini è di sigillare definitivamente le acque territoriali alle navi ONG. Un provvedimento possibile ma che deve essere messo in pratica non dal ministro dell’Interno ma da quello dei Trasporti. Per questo il vicepremier nei prossimi giorni lavorerà a stretto contatto con Danilo Toninelli.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial)

Una decisione presa per non consentire più alle navi ONG di poter sostare nelle acque italiane in attesa dello sbarco. Il sigillo è destinato a creare nuove polemiche visto che molti leader europei non condivideranno questa scelta.

L’annuncio da parte di Matteo Salvini è arrivato a poche ore dallo sbarco dei migranti della Sea Watch, forse l’ultima ONG che ha potuto attraccare in un porto italiano. Governo al lavoro per vietare alle imbarcazioni di sostare o transitare nelle acque territoriali.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Sabrina1401016/?tn-str=k*F

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 01-02-2019


Venezuela, l’Italia non riconosce Guaidò. Palazzo Chigi: indire elezioni

Tav, Salvini in visita ai cantieri di Chiomonte. Tensione tra Polizia e manifestanti