Minibot, arriva il nuovo stop di Tria: Strumento pericoloso

Il ministro Tria frena sui minibot: “Non penso che saranno introdotti”. E Mattarella precisa: “Assicurare solidità dei conti per tutelare il risparmio”.

ROMA – Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, frena sui minibot. Il titolare del dicastero delle Finanze da Londra esclude l’introduzione di questo provvedimento: “Si tratta di un provvedimento illegale e non necessario. La nostra deve essere una politica fiscale prudente e chiedo di non considerare i rumori elettorali“.

L’esponente del Governo fa il punto sul suo viaggio a Londra: “Agli investitori ho chiesto di avere fiducia nell’Italia. Questa si è erosa sui mercati soprattutto nella seconda parte del 2018 per due motivi. Il primo è dovuto all’incertezza sulla posizione dell’Italia con l’Europa e il secondo il rallentamento forte dell’economia, che poi abbiamo visto derivava principalmente dalla tensione sul commercio internazionale che hanno bloccato gli investimenti“. Tria ha parlato anche del rapporto con Bruxelles: “Tutti sanno che la macroeconomia italiana non è molto buona ma sono sicuro di poter trovare l’accordo con Bruxelles per scongiurare la procedura“.

Giovanni Tria
Giovanni Tria

Mattarella a Confartigianato: “Assicurare la solidità dei conti”

Sulla situazione economica italiana è intervenuto anche Sergio Mattarella con un messaggio all’assemblea di Confartigianato: “Assicurare la solidità dei conti – precisa il presidente della Repubblica citato dal sito di La Repubblicaè fondamentale per la tutela del risparmio e l’accesso al credito. Ma anche per sostenere l’economia reale e lo sviluppo di nuovi progetti per la valorizzazione dei nostri territori, per creare lavoro di qualità e una crescita inclusiva“.

In un contesto di rischi e di incertezza, anche a livello internazionale serve una visione chiara del futuro e uno sforzo condiviso per rilanciare gli investimenti“.

L’allarme di Mario Draghi: “I rischi evidenti dello scorso anno non si sono dissipati”

I rischi evidenti non si sono dissipati“. Così Mario Draghi, il governatore della BCE, al simposio delle banche centrali lancia l’allarme sull’economia continentale. “Il programma di acquisto di asset – continua citato dall’ANSAha uno spazio considerevole ma guardando in avanti lo scenario dei rischi rimane negativo con una debolezza persistenze“.

ultimo aggiornamento: 18-06-2019

X