Argentina, Diego Armando Maradona dimesso dall’ospedale dopo essere stato ricoverato e operato al cervello.

Il Pibe de Oro Diego Armando Maradona è stato operato al cervello dopo essere stato ricoverato in ospedale a La Plata. E tra l’11 e il 12 novembre il monumento vivente del calcio si prepara alle dimissioni dall’ospedale dopo aver rischiato la vita, come ha confessato il suo manager quando l’allarme era ormai passato.

Diego Armando Maradona ricoverato a La Plata

Secondo le prime informazioni comunicate a mezzo stampa nelle ore immediatamente successive al ricovero, Maradona aveva manifestato una persistente debolezza e dolori articolari. Da qui la decisione di procedere con il ricovero alla clinica Ipensa di La Plata per accertamenti sul suo quadro clinico.

Il medico personale del campione, ancora alle prime ore del 3 novembre, non aveva rilasciato dichiarazioni ufficiali sullo stato di salute del suo paziente, ma nelle settimane precedenti non aveva nascosto che l’alcol aveva inciso sulle condizioni di Diego Armando Maradona. Inoltre il Corriere dello Sport cita Daniel Arcucci, giornalista e amico del campione, secondo cui Maradona avrebbe problemi di anemia.

“Per Diego è stata una settimana molto intensa, del tutto particolare: ha avuto tanta pressione e accusato un calo emotivo correlato anche alla sua dieta. Sta bene, vediamo quanto resterà in clinica. E’ arrivato sulle proprie gambe e, se vuole, può anche andarsene”, aveva o dichiarato il medico di Maradona nella giornata del 3 novembre come riferito dai media locali.

I sintomi secondo i media

I media argentini hanno evidenziato come i primi sintomi di un malessere da parte dell’allenatore del Gimnasia la Plata erano visibili già in occasione della sfida contro il Patronato Parana, quando il 10 aveva ricevuto un omaggio per i suoi 60 anni. Proprio in quella piccola cerimonia Maradona era parso stanco e visibilmente provato. Da lì a pochi giorni la decisione del campione argentino di procedere con il ricovero avvenuto non in urgenza.

Maradona operato al cervello per un edema

Il quadro è cambiato radicalmente nel corso delle ore, quando è emerso il quadro effettivo del campione argentino, che è stato operato al cervello per un edema causato da una caduta.

L’ho appena visto, è di ottimo umore. Siamo stupiti di come sta guarendo“, ha dichiarato il medico di Maradona nella giornata del 5 novembre. “Dobbiamo essere cauti perché siamo ancora nel periodo post-operatorio, ma è chiaro che non ha complicazioni neurologiche. Ci sono altri parametri che aspettiamo di valutare perché è ancora molto presto. Ma la ripresa è ottima“.

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona

Diego Armando Maradona dimesso dall’ospedale

Tra l’11 e il 12 novembre è stata diffusa la notizia delle imminenti dimissioni di Diego Armando Maradona, che lascia l’ospedale in buone condizioni di salute dopo il delicatissimo intervento.

“Quella a cui è stato sottoposto Diego non è stata affatto un’operazione di routine, per me e’ un miracolo che sia vivo. Credo che Diego abbia vissuto il momento più duro della sua vita. Per fortuna la settimana scorsa questo pericolo è passato perchè l’intervento del dottor Luque è stato tempestivo. Diego è una roccia e ora credo che oggi verrà dimesso, ma non so a che ora. Con lui ho parlato e so che ha tanta voglia di tirarsi fuori dai problemi personali che ha. Intanto bisogna che ci sia una riunione con i suoi familiari e con i medici che si occupano di lui. Con attorno i dottori e la sua famiglia, Diego tornerà felice come dovrebbe essere. Insieme dovremo fargli ritrovare amore e serenità”, ha dichiarato il manager di Maradona.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio calcio news cronaca Inter Juventus milan News sport

ultimo aggiornamento: 03-11-2020


Aggrediscono una coppia e violentano la donna: cinque arresti nel Reggiano

Crac Credito Cooperativo, Cassazione conferma la condanna a sei anni e mezzo per Denis Verdini. L’ex senatore si è costituito