Tangibile VS digitale: tra Bitcoin e monete legali le disparità sono numerose, ma non si arresta l’interesse verso le notevoli opportunità di guadagno offerte dalle criptovalute.

El Salvador è il primo paese al mondo a legalizzare il Bitcoin, trasformando la criptovaluta più diffusa a livello globale in una moneta a corso legale. Una novità che probabilmente non resterà un caso isolato, sebbene le disparità tra le valute legali e le monete virtuali siano numerose, a partire proprio dalla regolamentazione stabilita dallo Stato.

Se le valute emesse dai singoli Governi (come l’euro, il dollaro, la sterlina) sono accettate ufficialmente come metodo di pagamento e sono emesse e controllate dalla zecca dello Stato o da una banca centrale, le criptovalute non subiscono questo tipo di disciplina e, soprattutto, non hanno alle spalle alcuna autorità di controllo. Le monete flat, inoltre, hanno un valore che dipende dalla politica economica e fiscale decisa da un singolo Paese, mentre quello delle criptovalute non cambia in funzione di un ente centrale.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Banconote

Flat money e Bitcoin: tangibile VS digitale

Il Bitcoin è un sistema di pagamento internazionale non tangibile fisicamente, gestito in modalità interamente digitale. Le valute in corso legale, invece, esistono concretamente e possono essere utilizzate nelle transazioni sia in forma cartacea sia in modalità virtuale, attraverso i pagamenti elettronici.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è l’offerta dei due sistemi economici, infatti mentre le valute legali non sono sottoposte a limiti per quanto riguarda la produzione da parte delle banche centrali, le criptovalute sono spesso soggette a limiti precisi. Per quanto concerne il Bitcoin, ad esempio, l’offerta attuale è limitata a 21 milioni di monete.

Quale sarà il futuro delle monete virtuali? È un tema oggetto di continuo dibattito e la disputa coinvolge, da un lato, chi ritiene che un giorno i vari Bitcoin, Dash coin, Litecoin ed Ethereum – solo per citarne alcune – diventeranno l’unica strada possibile per effettuare i pagamenti, mandando in pensione le banche centrali. Dall’altro lato, invece, ci sono coloro che non vedono in queste risorse alcuna prospettiva di crescita.

Investire sulle monete digitali: vantaggi e soluzioni

Le opportunità di guadagno offerte dalle monete digitali sono molto allettanti, basti pensare al moltiplicarsi di servizi online, come Bitcoin Code, che permettono di sfruttare software automatizzati e algoritmi specifici per consentire agli utenti di guadagnare entrate passive ogni giorno. Si tratta di sistemi di trading accessibili in ogni parte del mondo anche da parte di persone che non hanno alcuna esperienza finanziaria, grazie al tasso di analisi accurato e alla capacità di eseguire automaticamente tutte le operazioni per conto dell’utente.

La possibilità di ricavare profitti anche consistenti senza possedere esperienza di trading è uno dei principali vantaggi che derivano dall’uso di questo tipo di risorse, che richiedono solo l’impostazione iniziale dei criteri di trading e una somma di deposito minima. Oltre all’interfaccia web user-friendly, inoltre, i migliori software di trading non richiedono alcun download o aggiornamento e possono essere usati da chiunque da qualsiasi device, laptop, smartphone, desktop e tablet.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Una comunità in Norvegia sceglie la criptovaluta come moneta ufficiale

Che cos’è il mining delle criptovalute e come funziona?