Secondo i dati Eurostat i disoccupati in cerca di lavoro nel Sud Italia sono più di quelli di tutta la Germania.

Nelle regioni del Sud Italia ci sarebbero più disoccupati del numero complessivo di quelli dell’intera Germania. Il dato Eurostat rileva che nel 2021, escluse le Isole, c’erano oltre 501mila disoccupati di lunga durata, ovvero alla ricerca di lavoro da oltre un anno. Mentre l’intera Germania conta 497mila disoccupati. Se si conta anche le isole, invece, il numero aumenta a 758mila unità. Secondo i dati la gran parte sono persone con un basso livello di istruzione: ben 639mila hanno al massimo la licenza di terza media.

I disoccupati in Germania sono solo l’1,2% dell’intera forza lavoro. Al sud Italia rappresentano il 10,3%. Nelle regioni del sud un lavoratore su 10 è disoccupato da oltre un anno. Circa il 32,4% in Germania fa fatica a rientrare nel mondo del lavoro mentre questo dato al Sud Italia raddoppia al 64,4% al Sud. I disoccupati di lunga durata in Italia nel 2021 erano 1 milione 364mila, in aumento rispetto al dato del 2020 (1,2 milioni). Questo è causato dal fatto che la pandemia ha creato molti posti di lavoro vacanti e molti hanno rinunciato a cercare lavoro aumentando le persone in inattività.

grafico lavoro excel
grafico lavoro excel

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La metà degli italiani senza lavoro si trova al sud

Un altro dato in controtendenza con il resto dei paesi europei riguarda tutta l’Italia. Nel nostro paese i disoccupati non sono diminuiti in dodici anni al contrario della media europea. Il numero dei disoccupati italiani è rimasto stabile dal 2012 mentre quello europeo si è dimezzato con 5,8 milioni nel 2021 rispetto ai 10 milioni 391mila del 2012.

In sostanza in Italia sono il 23,3% di quelli complessivi in Ue mentre gli occupati con 22 milioni 462mila unità nel 2021 sono solo l’11,37% del totale di quelli europei (197 milioni 580mila). I disoccupati nel complesso in Italia sono 2 milioni 366mila, in aumento sul 2020 ma in calo sul 2019 (2 milioni 581mila). Un dato che segna il ritorno sul mercato del lavoro dall’inattività causato dalla pandemia. In Italia la metà dei disoccupati complessivi si trova al Sud.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-06-2022


Confindustria: “Bisogna ridurre il costo del lavoro”

Carburante, diesel e benzina ancora in aumento